me · relax

PICCOLE GITE

le mie vacanze sono sempre semplici, alla fine non ritengo mai necessario andare via per molti giorni e a volte quando lo faccio mi affligge la sfiga … ad esempio a luglio sono andata in un hotel a Diano Marina e ci ho trovato le cimici dei letti risultato: ritorno casa immediato con innumerevoli punture a grattarmi per una settimana; per fortuna il tutto mi è stato rimborsato ma l’esperienza è stata bruttina.

Non lo so come mai, non è che sono tirchia … non sono attratta dalle spese per i servizi: insomma è più probabile che io investa in un corso di studi rispetto a una vacanza al mare ..ancora peggio all’estero. Detesto programmare organizzare ecc,… avrei bisogno di amici cui attaccarmi modalità cozza aaah.

Che vi devo dire guardo con un po’ di invidia le foto dei viaggi altrui ma poi alla fine quando sono li a fare conti per partire penso a a quante cose potrei comprare con qui soldi e scelgo i beni materiali… adesso ad esempio i regalerò alcuni trattamenti in hammam…

E voi che rapporto avete con le vacanze? Comunque per riscattarmi delle vacanze perse a luglio mi sono regalata con i miei e Silvio un paio di giorni sul Lago Maggiore in un super hotel e mi sono super divertita e rilassata … ne avevo un gran bisogno in questo periodo in cui faccio fatica a stare bene

me

racconti …..

Ultimamente ho fatto un sacco di cose. Cerco di non perdermi affetti e presenze perchè so che quelle sono le cose importanti… certo il lavoro e il viaggio per arrivarci occupano una incisiva quantità di tempo. Ultimamente i ritardi del treno sono decisamente peggiorati non mi ricordo davvero di essere arrivata così spesso in ritardo al lavoro… per fortuna spesso e volentieri le riunioni compensano le uscite.

Passare il maggior tempo possibile con le persone cui voglio bene credo sia a tutti gli effetti la cosa cui dedico più tempo, mi torna indietro una qualità di tempo migliore, il che si traduce in maggior benessere e in una drastica riduzione (benché non azzeramento) del mio mitico broncio. Solo chi passa un po’ di tempo con me sa quanto sia pensante il mio broncio… probabilmente è genetico la mia nipotina pare esserne dotata ahahaha. A maggio, precisamente la prima settimana …. probabilmente l’unica di bel tempo, prima del maggembre… mi sono fatta una bellissima settimana di vacanza a Finalborgo. Eh si certo i più attenti diranno “sai che eroismo mica sei andata alle Antille” purtroppo ho abbracciato uno stile di vita zerowaste il che mi impone di non prendere aerei per diletto…. scherzo ovviamente …. sono un essere estremamente abitudinario con scarsa attitudine al viaggio… ho il dna geriatrico. Dal’infanzia alla pensione senza passare dal via.

Che vi devo dire io adoro Finalborgo per il borgo, per il mare, per la gente espansiva il giusto per la possibilità di camminare .. di cozzare al sole o di fare delle belle esplorazioni culturali. Casa Vacanze sul borgo poi è un residence meraviglioso frequentatissimo da bikers vichinghi il che da una decina di punti in più al panorama… vabbè non distraiamoci. La mia settimana di vacanza l’ho trascorsa …. udite udite …massimo della trasgressione con i miei genitori ahahah. Eh già festeggiavano i 40 anni di matrimonio… ci siamo fatti questo regalo. Ora noi tre assieme non trascorrevamo una vacanza assieme dai tempi delle ferie a Borghetto prima del mio intervento delle tonsille …avevo 13 anni …per decenza non farei i vari calcoli per vedere quanto è passato…sappiate decisamente tanto tempo. Ebbene nonostante io e i miei genitori abbiamo un totale e diverso modo di concepire una vacanza; almeno agli opposi direi con mio padre, mi sono divertita da morire e non esagero nel dire che è stata una delle più belle vacanze degli ultimi anni…. merito di certo della compagnia e del fatto che ci siamo dati la libertà di essere e di fare cosa preferivamo e sentivamo più congeniale. vi lascio un po’ di foto ricordo

serenità
me · relax

gite primaverili

Non so bene che rapporto abbiate voi con le gite ma io le adoro…. non lo so come mai forse le preferisco addirittura alle vacanze. Mi piace questa cosa del salire tutti assieme ordinati sul pullman… addormentarsi la mattina presto con la fronte schiacciata la finestrino e la sera quando si torna quello schiamazzare tipico delle scolaresche anche se a fare la gita, come in questo caso, non sono adolescenti ma adulte signore. Anche quest’anno c’è stata l’edizione primaverile della fiera di Bergamo, non potevamo nuovamente pernottare fuori quindi io Gisella e Antonella ci siamo aggregate a un gruppo creativo di Alpignano che ha organizzato un bus per andarci. Giro in giornata svegli alle 5 rientro previsto per le 20….

volersi bene

Chi mi conosce sa quanto io tenga alla puntualità … anzi sono pure un tantino maniacale sul tema…. ma mercoledì ho fatto tardi con la serata di Psicosintesi e che cosa succede? Che la mattina non mi sono svegliata cioè invece di alzarmi alle 5 mi sono alzata alle 5.50 Panicooooo!!!!

Ci siamo infilati in auto …che ovviamente era senza benzina…. il primo benzinaio era fuori servizio, cerca il secondo e il tempo pasa… io ero già in paranoia mio marito vi lascio immaginare …. abbiamo corso che Herby il maggiolone levati.. visti da fuori con Celestina sembravamo un cartone animato immagino… ma alla fine dopo un 100 metri di contromano siamo arrivati in tempo all’appuntamento (benedetta abitudine italiana del quarto d’ora accademico per qualsivoglia ambito). Una giornata merovigliosa, ho fatto un po’ di acquisti , ma non troppi (non avevo neppure una borsina a mano!) ma mi sono portata a casa un bel po’ di bellezza e di affetto. Grazie come sempre a chi mi accompagna in queste avventure e anche a mio marito che ben le tollera aaaah. Grazie a questa gita mi sono sentita nuovamente un po’ ragazzina.

me · relax

buon anno

questo 2018 è stato un anno davvero intenso che saluto con piacere fuori dalla porta di casa accompagnata da Silvio, Otello e Birba (dire in ordine di grandezza).

alberello illuminato

a gennaio mi sono iscritta a un sacco di attività… alcune le ho terminate come la coperta per Giulia altre come il progetto Serendipity è ancora li nel cassetto, ho letto meno di quanto vorrei ma mi sono portata a casa 16 libri e una serie di manuali di Psicosintesi. Ho guardato una discreta quantità di serie TV con una certa voracità il che mi ha portato spesso a sognarle e devo dire è stato fichissimo. Ho partecipato a corsi di cucito grazie a Monica di Letricotpatchwork che ne inventa sempre una nuova e mi ha permesso di conoscere nuove persone meravigliose. Ho “imparato” a tingere la lana  grazie al corso organizzato dalla Merceria Pessiva a Rivoli , mitica e anche in questo caso nella mia vita sono entrati altri visi e altre storie. Ho rinnovato la casa saccheggiando Ikea, le ho dato nuovi colori nuova luce e anche un nuovo mobile per il bagno… Silvio santo subito che ha montato il tutto non senza risvegliare almeno 25 Santi del Paradiso. Ho scoperto di essere anemica e mi sono bombata di ferro per 4 mesi e ho avuto la conferma di essere una pessima paziente.  Ho regalato a mamma la bellissima coperta con i ricami e le casette natalizie e ho dato la tesi per diventare Facilitatore nella relazione d’aiuto un traguardo raggiunto che mi ha portato tantissima gioia. Ho scoperto nuove riviste (come se la mia dipendenza non fosse sufficiente) ad esempio Flow e Gallo zafferano che mia sorella e mia madre mi hanno regalato in abbonamento. E’ arrivato Sebastiano e a lui ho preparato una romantica copertina per avvolgerlo nei suoi riposini , i suoi sorrisi sono meravigliosi come lo sono quelli di Cecilia e Giuseppe. Ho festeggiato persone importanti come Monica di letricotpatchwork che ha il suo negozio da 25 anni e nel quali nascono meraviglie… e mi sono fatta una bellissima shopper gattosa grazie ai suoi insegnamenti. Ho partecipato a fiere creative macinando chilometri e attorniandomi di bellezza e di amore regalatomi gratuitamente dalle amiche speciali che accompagnano nella quotidianità, ho acquistato materiali che mi permetterebbero di lavorare fino  al 2031 senza dover fare acquisti. ho provato a farmi crescere le unghie… il miracolo è durato 20 gironi e le cattive abitudini sono tornate. Ho partecipato a una serie di progetti all’uncinetto organizzati da Laura Soria, sempre meno di quanto vorrei, che mi hanno portato in un mondo di colori bellissimi e ad una vacanza a giugno che mi ha riempito il cuore. Mi è esploso il pollice verde… margherite , rose e orchidee crescono rigogliose… mi stupisco di questa energia ma la accetto con grande gioia. Ho prodotto borse e portalavori come non ci fosse un domani o come avessi 30 paia di spalle alcune durante corsi altre a casa con mia sorella. A giugno ho partecipato al raduno di uncinetto a Bellaria organizzato da Laura Soria e anche in questa circostanza ho conosciuto nuove persone e nuove storie si sono legate alle mie. L’estate è una stagione che non amo tutto è fermo le persone sono via.. mi sono regalata un’estate in città con l’abbonamento allo zoosafari Zoom e alla sua piscina…e un bel giro sul Montebianco con la mia famiglia e ho fato un sacco di passeggiate con Silvio e Otello nonostante quest’anno Silvio abbia lavorato davvero tantissimo. Ho mangiato cene in posti meravigliosi con persone che amo e che mi amano e che non mi hanno mai abbandonato. ho iniziato a seguire Istagram e in questo contenitore ho conosciuto creative meravigliose che mi danno sempre grande ispirazione .. con loro mi sono lasciata circondare dalla bellezza. Ho iniziato percorsi per conoscermi ancora meglio e ho scelto di partecipare al gruppo di Psicosintesi Torino  con il quale abbiamo organizzato due serate  ma faremo molto altro il prossimo anno. Ho cambiato look e ho deciso di modificare anche l’armadio e l’atteggiamento verso gli abiti… vestiti che mi rappresentino e che siano artigianale saranno la mia nuova avventura consumistica…. voglio qualcosa che mi rappresenti e rappresenti anche i miei valori. Ho tentato vacanzine col marito mandate all’aria dal maltempo ma che mi hanno fatto tanto ridere. Ho partecipato a corsi in cui ho imparato a fare saponi, dentifricio e incensi sul mio territorio . Sono andata alla fiera di Vicenza (dopo sei anni che non ci andavo) e di nuovo mi sono immersa nella bellezza creativa e sono tornata piena di buoni propositi creativi. Ho creato contest in cui ho regalato oggetti hand made ..mai quanti vorrei ma il tempo è sempre tiranno. ho partecipato a corsi e incontri di knitcafè da Filosofia a Pinerolo con Antonella padrona di casa super competente e gentile. Ho cercato di tenere il blog aggiornato, ma specialmente gli ultimi due mesi non ci sono davvero riuscita, ho addirittura pensato di chiuderlo …ma non lo faccio perchè grazie a lui mi porto dentro i moneti più belli che vivo durante l’anno.

Alla faccia del pippone direte voi… chissà magari non siete neppure arrivati fino a qui… in questo anno bellissimo ringrazio la mia amica Gisella per essermi stata vicina e avermi accompagnata in tutte le avventure che ho descritto ma soprattutto in almeno 300 giorni di quest’anno mi ha tenuto compagnia durante il caffè mattutino anche se in almeno 100 giorni la mia conversazione era davvero davvero monotona…. grazie per esserci sempre anche nel messaggio del mattino, grazie per tutti gli abbracci i tuoi “ciao bimba” sono per me fondamentali. E poi quest’anno mi ha portato la bellissima notizia che diventerò zia …non mi dilungo troppo su questo argomento perchè piango facilmente ma sappiate che la copertina è già pronta e abbiamo materiale fino ai grembiulini della scuola materna (per tenermi stretta ahaah). La mia famiglia sta bene non è mai vicina quanto vorrei ma alla distanza fisica di certo non corrisponde quella emotiva. Amici e colleghi hanno contribuito a regalarmi un 2018 sicuramente intenso… dire ammazza neppure una sfiga o una rottura di palle? Hai voglia ma di quelle non mi voglio proprio curare, vado incontro a questo 2019 con la voglia di poter risplendere lasciando per strada quello che non me lo lascerà fare… e per risplendere non intendo di certo primeggiare…. no no quest’anno non ho obiettivi lavorativi.. per il primo anno direi non me ne curo molto. Insomma mani in pasta ce le voglio mettere perchè al 31 dicembre spero di raccontare una storia simile a questa.

Buon anno a tutti che sia pieno di salute e serenità, di abbracci e persone che vi vogliano bene e ve ne vogliano per quello che siete pacchetto completo …. ps ovviamente una to do list ce l’ho eh mica affronto l’anno senza idee di cose da fare ahahahah

libri · me · relax

auguri

Che tempo da lupi… Volevo scrivere un bel post sulle mie solite ferie di fine ottobre ma sono sostanzialmente saltate… Siamo partiti per Domodossola con l’intenzione di fare il tanto decantato giro sul trenino del foliage ma praticamente Odino e tutti i suoi seguaci si sono scatenati con pioggia, fulmini e grandine… Risultato:una tromba d’aria ha deciso i cavi del trenino e quindi ci hanno chiamato per rimborsarci il tutto… Abbiamo quindi deciso di tornare a casa visto che le previsioni erano davvero terribili. Niente fotografie di simpatici paesaggi quindi al massimo le nostre facce da scemotti.

Così sono riuscita a finire di leggere questo libro di cui tanto avevo letto online….scritto benissimo con un bel pathos ma il genere non è veramente il mio.

Oggi è il mio compleanno e lo passo nel migliore dei modi a casa con la mia amata pioggia che scandisce tempo e pensieri… La compagnia dei miei animali mi riempie il cuore … E lo so che sono solo animali ma li amo così tanto che sono parte integrante del mio cuore e dei miei affetti… Domani giornata in famiglia con un bel pranzo di festeggiamenti.. per adesso ringrazio di ❤️ tutte le persone che mi hanno fatto gli auguri. Il prossimo libro sarà del mio amato Pennac.

me · relax

VIAGGIARE SOTTO CASA

Quest’anno per noi non è l’anno delle vacanze perchè entrambi siamo presi da progetti sogni ed altre simpatiche amenità.Ragion per cui non abbiamo investito in simpatici viaggi ma di certo non ci siamo fatti mancare bei ricordi da fotografare con espressioni di estrema intelligenza condivise con il nostro Otello. Certo facciamo foto in cui riusciamo a sembrare sempre più scemi. I panorami sono di posti vicino a casa; come al solito abbiamo consumato la strada del parco della val troncea ma ci siamo anche eroicamente spinti fin in provincia Granda verso Ponte Chianale dove per altro Otello è stato bravissimo anche alla diga… non abbiamo tralasciato la nostra amata Val Pellice con alcune istantanee dal Rifugio Barbara. Per noi va bene così ci piace ricaricarci spesso e per breve periodo in modo da poterci rigettare con lo spirito rinfrancato nei rispettivi lavori. Non nascondo che mi manchi il mare ma per quello ci pensa Gisella a tenermi compagnia altrimenti il marito lo farei fuori hahaha vi lascio contemplare cotanta bellezza (riferendomi ovviamente a noi)

me · relax

un giorno in giro per la città

lavoro a Torino ormai da 15 anni città di cui quando ero adolescente avevo discreto terrore… da quel terrore dipese la scelta di fare l’università in infermieristica perchè c’era anche a Cuneo e poi sono comunque finita qui… tanto valeva…

Questo non centra nulla con quello che volevo dire… cioè raccontarvi che mercoledì mi sono presa una delle mie giornate a bighellonare per Torino. é una cosa che amo fare da tantissimi anni ed amo trovare nuovi locali in cui mangiare o dove acquistare alcuni piccoli oggetti che amo tipo materiale di cancelleria.quaderni legami

Mercoledì ho scoperto che in via Garibaldi hanno aperto un negozio Legami dove ho preso due bellissimi quadernetti di cui uno è andato a un amico davvero speciale. Io amo quei piccoli quaderni, me li porto sempre dietro per scrivere pensieri oppure suggestioni che trovo girovagare su internet.

Un’altra cosa che amo è andare in locali di cui ho letto su riviste oppure su profili istagram o FB per rendermi conto dell’esistenza di alcune piccole perle… è il caso della Torteria Berlicabarbis che ha aperto un nuovo locale in Via Po … che dire…. dovete davvero andarci perché  è un’esperienza meravigliosi per il palato ma anche per gli occhi.

L’atmosfera è meravigliosa e ci sono un sacco di suggerimenti per fare dei regali tra cui una parete intera di mug e vassoi per colazioni… e poi ci sono un sacco di cose buone marmellate e the speciali e ovviamente le torte sono la fine del mondo. vi consiglio di seguire il loro profilo istagram è una vera poesia per gli occhi.

me · relax

volare in alto….

in questi giorni di tipico caldo estivo ho deciso di passare una giornata al fresco in montagna…. veramente andare sullo Skyline  del Monte Bianco era un desiderio dei miei genitori quindi ho unito le due necessità e siamo andati tutti e quattro a Courmayeur.

Lo spettacolo di quel panorama ripaga appieno la spesa del biglietto anche se devo dire che io preferisco comunque gli ambienti marini …. che vi devo dire sono nata in montagna ma proprio non è che la amo alla follia. Certo mi affascina la maestosità di quei maestosi e antichi paesaggi ma il mio cuore batte per le distese acquose fossero anche laghetti montani. Alla fine noi abbiamo deciso di mangiare i panini che ci eravamo portati.. d’altronde una cornice così quando ci ricapita?

me · relax

cene in quota

mio marito non ha mai troppa voglia di uscire a cena fatto salvo le volte che progettino cene in montagna …. questa volta merito suo ha scovato un posticino stupendo sia per quanto riguarda il panorama sia per quanto riguarda la qualità del cibo e del servizio. Il locale si chiama Edelweiss ed è davvero molto bello, siamo stati benissimo ed ha pure soddisfatto  il palato di mio padre che si sa è sempre estremamente esigente…. Insomma se amate la montagna e i pasti dionisiaci è il posto per voi!!!

me · relax

a volte…

Capitano anche a voi quei periodi in cui sentite il bisogno di essere lasciati in pace e di lasciar correre gran parte delle cose? quei momenti in cui sembrate infastiditi o arrabbiati ma semplicemente vi sentite nel posto sbagliato? In questo periodo ho da mettere a posto un po’ di cose ma soprattutto sono alla ricerca di segnali che mi facciano capire cosa diamine voglio fare… Cerco quindi di ridurre al massimo le interferenze facendo cose che  mi piacciono e tenendo lontane le rotture di scatole e i sentimenti negativi. Questo week end mi sono nuovamente regalata dei momenti di pace con la mia famiglia immersa nella natura giocando con animali che non si vedono se non  in aree protette.

Ho fatto l’abbonamento stagionale a Zoom perchè come sempre nei mesi estivi mio marito lavora e quindi non sono previste vacanze al mare ecc e quindi è un modo per ritagliarsi un pezzo di relax in queste calde giornate di sole… il top è andarci con le persone cui voglio bene perchè il connubio relax e risate è garantito…..

In queste settimane mi sono persa l’abbonamento del treno con tanto di processioni in ufficio per rifarlo e ho avuto una serie di preoccupazioni per fortuna risolte .a ringrazio di cuore la mia famiglia e gli amici che mi sostengo e che sono sempre presenti volendomi bene.

Mio marito sta lavorando un sacco ma per fortuna il miele d’acacia è pronto per essere etichettato e venduto a breve sistemeremo quello di castagno e quindi ci eclisseremo per delle meritate vacanze …. per fortuna anche i quadrupedi di casa mi dimostrano amore e comprensione 37194040_10217025108370709_7699863221892546560_n