…piogge

Ragazzi questa pioggia non dà tregua …io proseguo le mie vacanze tra affetti e momenti di creatività… D’altronde per la nipotina deve essere tutto a posto.

Birba approfittando del fresco non mi molla e sta sempre con me appena mi metto sul divano regalandomi sedute di agopuntura gratuita… Anche i vostri gatti sono particolarmente appiccicosi? Eh niente è una ruffiana. Con questa pioggia ho pure riutilizzato Tim vision per guardare alcuni film di relax che non avevo visto al cinema… Non mi sono soffermata sulle fiction perché io ne sviluppo una vera e propria dipendenza e voi? Come vi destreggiare tra le mille serie TV… Io sono veramente pessima. il mio pranzo del compleanno è andata benissimo sto aspettando il regalo di mia sorella e cognato che mi hanno regalato l’abbonamento a flow …. Non conoscete questa rivista? Rimediare subito perché sfogliarla è un vero e proprio esercizio di bellezza foto di rito con tanto di quadrupede

Annunci

NUOVI INIZI

Vi stupirò con effetti speciali … vi ricordate il post in cui vi ho parlato dei KAL cui mi sono iscritta su Raverly? ebbene prima tappa del collo a maglia terminata assolutamente in tempo …

 nuovi inizi

lo sto lavorando con una lana super elastica e bella spessa che avevo preso in un negozio qui a Pinerolo e ho deciso di farlo super colorato , perché a me si sa il blak and withe proprio non dona. Ecco quindi il risultato di cui sono molto soddisfatta anche perchè ho imparato :

  • il punto grana di riso che conoscevo ma non avevo mai fatto
  • il double stitch che praticamente è una tecnica di ferri accorciati
  • e ho perfezionato il mio I-cord

devo dire che nonostante le spiegazioni siano in inglese l’insegnante è davvero brava.

Nella foto vedete anche i miei piedini in un bellissimo paio di ciabatte nuove anche loro mi ricordano di sorridere sempre. Grazie a Roberta che me le ha regalate le altre ormai erano fuori uso grazie al nostro Otello.

TESTA CALDA…..

ma che avete capito testa calda per me è un consiglio. Nel periodo invernale io senza berretto proprio non ci so stare anzi … giurato che se me lo dimentico mi viene immediatamente la cefalea, un po’ come la cervicalgia quando dimentico la sciarpa. Mi rendo conto che sto dando una bellissima immagine di me, praticamente sono in scadenza come lo yogurt in frigo da una settimana … per fortuna non faccio la muffa o per lo meno non ancora.

la mia passione per berretti e sciarpe ben si sposa con la mia passione verso la maglia e l’uncinetto anzi vi dirò di berretti ad uncinetto me ne sono fatta davvero parecchi mentre a maglia solo uno .. quindi mi sono imposta id recuperare. Ho scelto un modello di Emma Fassio che si chiama Mar’s Hat ed è assolutamente adatto anche alle principianti coi ferri circolari (vi lasci il link nel caso lo vogliate acquistare).26000958_10215233905351753_31073779085398064_n

Sono partita in quarta tutta gasata … mi sono sparata su Tim Vision un bel po di puntate di A good wife eeeeee tatatan mi sono accorta di aver capito male la ripetizione delle maglie e quindi?  E quindi niente ho creato un nuovo cappello …. non me ne voglia Emma (so che lei è per le personalizzazioni) il suo lo rifarò a breve …. mi ha fatto troppo ridere l’aver constatato di aver preso una super cantonata …. e voi che fate quando vi siete accorti di aver sbagliato qualcosa? Disfate tutto oppure trovate uno scaltro escamotage per evitare di rifare tutto quanto? io ho sempre cercato escamotage … lo so sono una brutta persona , ma di rifare tutto proprio non se ne parla. D’altronde io credo anche se se il lavoro ha qualche piccola imperfezione acquisti valore come fatto a mano… per la perfezione c’è già il lavoro seriale dell’industria…. ah già ovviamente parlo di piccoli errori … cioè di quelli che sai tu che li stai compiendo ma che gli altri potrebbero tranquillamente non vedere.

Il filato utilizzato è un Atzeca di Katia costo circa 8 euro al gomitolo …. un filato che rende molto e che è super morbido e io adoro

TOP SEECRET

Il regalo più bello questo fine settimana me lo ha fatto il meteo … 50 cm di neve proprio tra venerdì e sabato. Che eblla la neve… il suo silenzio la magia della natura… Lo so lo so la neve è anche disagio ecc ecc ecc lo so lo so… Mi fa ridere leggere alcuni commenti sui social diciamo “antineve”specialmete da chi come me vive in comuni di montagna … voglio dire se decidi di andare a viviere in un posto dimenticato da Dio ora vorrai mica che tempo zero la neve si sciolga.. cioè ci andrebbero i termosifoni a pavimento per strada… forse la neve ci insegna che la vita comodo che noi pratichiamo un tmepo era un miraggio e nessuno è mai moprto a spalare la neve oppure a fare la stra a piedi per tornare a casa… insomma sono piccoli disagi che ci ricordano quanto forse il tempo della natura sia ormai diverso dal nostro…. forse bisognerebbe rifletterci un pochino.

Grazie a questo clima ho potuto dedicarmi alla mia passione creativa e alle coccole in famiglia che questa settimana ho davvero troppo trascurato a favore dal lavoro … ora mi aspetta una settimana corta e un weekend lungo… ho già mille idee e magari ci sta anche una bella ciaspolata vedremo con quanta energia arrvivo al venerdì.

ho un progetto top seecret cui sto alvorando e queste ore in cui era meglio non uscire ho potuto darci davvero dentro

ORGOGLIOSA

e già sono orgogliosa di me … mai avrei pensato di essere capace di creare una meraviglia del genere… io che ho sempre invidiato mia madre che sa usare i ferri mentre io non riuscivo ad imparare… e niente grazie alla mia amica Gisella mi sono gettata in questa avventura e devo darle ragione.

A chi é appassionato di maglia consiglio i modelli di otruta… belli e spiegati davvero benissimo nonostante l’inglese non si fa per niente fatica … molto più comprensibili di tante istruzioni in italiano lette finora. … e ora via verso nuove avventure ma oggi riposo e guardo filmetti in TV.

giornate di corse e riunioni intervallate da sogni e progetti … mente e cuore galoppano ormai non cerco più neppure di stargli dietro e se mi perdo qualcosa …. quasi quasi il mondo non crolla (ho detto quasi). Ieri é iniziato Manualmente la fiera creativa di Torino (e non solo) … non volevo andarci per non cadere in tentazione ma mi spiaceva disertare proprio quella della mia città e quindi mi sono organizzata nelle ore successive al lavoro…

e in ottima compagnia …Susanna mi ucciderà per questo ma io mi ricordo quando la mia amicizia con Luisa é nata e vi giuro lei era alta come me…. ora niente una stangona e io invecchio… sono stata benissimo abbiamo visto cose meravigliose e ovviamente ho ceduto alle tentazioni ma devo dire moderatamente ….

e adesso relax sul divano perché mi aspetta una lunga settimana di ferieeeee

TENEREZZA

un po di tempo fa Laura Soria , che mi sentite spesso nominare come designer e maestra di freeform ha pensato ad un’iniziativa davvero dolce.  Ha deciso di chiedere a tutte le creative di creare dei manicotti di lana per gli anziani con demenza senile … ma non manicotti banali no … manicotti che grazie all’inserimento di parti 3D garantiscano una vera e propria esperienza tattile…. questo aiuta il cervello a lavorare… potremmo dire che è una specie di sollecitazione che si garantisce al cervello mediante la sollecitazione degli organi di senso.

E’ un periodo in cui ho tanto da fare….ma questa iniziativa la dice lunga sulla levatura personale e no solo creativa di Laura ( che per altro è stata immaediatamente disponibile ad aiutarmi attivamente anche con la mia tesi) e non potevo certo non partecipare.

Ho tirato dentro l’avventura anche mia mamma che come ben sapete è il mio google personale… alla fine le risposte migliori continuo ad averle da lei altro che motori di ricerca moderni.. le mamme sanno tutto

Ecco quindi quanto prodotto… il tutto consegnato a Gisella che spedirà il tutto verso Ferrara. Quello di destra è il mio attaccare tutte quelle cose in modo che non si potessero staccare è stato un discreto incubo ahahahahha.

In questo meraviglioso sabato piovoso sono riuscita a portare a termine la quarta tappa del Kal di maglia cui partecipo su Raverly ed ecco come si presenta il lavoro, domani spero di riuscire a portare a termine la quinta, dopo aver disfatto non so quanti miliardi di volte ho finalmente capito come fare a non farmi fregare dalla distrazione