VACANZA ROMAGNOLA

sabato io e Gisella siamo partite alla volta di Bellaria aspettative: relax , sole, cibo risate e un po’ di cultura. abbiamo preso il nostro bel trenino e ci siamo fatte il viaggio belle comode sferruzzando e leggendo.

Arrivate a Rimini momento di relax e pausa panino e poi siamo partite alla volta di Bellaria …che bello attraversarne il centro immergendo i sensi nel profumo dei tigli … che io babbea credevo fosse di gelsomino… ma pazienza lo so che tanto Gisella ha sempre ragione…. stupendo vedere il mare e assaporare la brezza che ne accompagna il suono. Arrivate in hotel tempo zero ci siamo spiaggiate godendoci il primo solo mentre qui in Piemonte stava sbarcando Noè.

 

Ad inizio settimana abbiamo fatto un bellissimo giro a Ravenna immergendoci nei meravigliosi mosaici che avevo visto anni fa ma non mi ricordavo quanto fossero belli. Ravenna è davvero una città carina da girare con tutta calma e piena di suggestioni artistiche anche il nome delle vie ha la targa in mosaico…un dettaglio che proprio non ricordavo. Come sempre ci siamo perse l’orientamento fuori dalla stazione subito recuperato a Sant’Ampollinare …. davvero una meraviglia. Ci siamo fatte il biglietto unico in modo da vedere anche san Vitale , il battistero e il museo dove ci siamo fatte veramente un sacco di risate davanti a un quadro dove io come al solito ho fatto la cretina PIETA’.

poi sono arrivate le nostre amiche di uncinetto ed abbiamo iniziato al lavorare al progetto comune che poi è stato vinto dalla mitica Ombretta. insomma sono state giornate piene, piene di relax e piene d’amore. Sono davvero felice di essermi concessa questa vacanza e di aver condiviso tempo, emozioni e risate con amiche che conoscevo da tempo e con altre nuove splendide anime affini…. insomma sto na crema anche se al lavoro   il rientro è sempre traumatico.

Annunci

DIAMO COLPA A….

Ciao a tutti sono super latitante in questo periodo… ma ho una super nuova scusa una discreta anemia con carenza di ferro che sto integrando con compressa… do la colpa a questo per le dimenticanze di questo periodo direi che si può fare è un buon alibi e pure socialmente accettato… anemia

In questo periodo sto studiando parecchio e nuovi progetti prendono vita nella mia testolina sia per la vita hobbistica che in quella lavorativa continuo a confidare nelle previsioni di Paolo Fox…

intanto continua la saga delle foto intelligenti … il 19 era la festa del papà non potevo non incastrarlo … e poi mi stupisco che non trovo foto serie da mettere in curriculum guardate qua che bella famiglia di pazzerelli.happy familya

Per fortuna un po’ le temperature stanno migliorando, è cambiata l’ora ora la sera c’è più luce… che orrore così si ha sempre la sensazione di dover ancora fare qualcosa…. pant pant il relax arriva sempre più tardi e poi è ora di dormire perché altrimenti chi si alza alle 5.30?

ultimamente questa cosa dello svegliarmi presto mi pesa parecchio come pure le ore passate in treno, una volta ci ricamavo persino adesso proprio sono fortunata se non mi addormento già al Lingotto. Certo anche l’aria di primavera non aiuta … tra pochi giorni inizia aprile dolce dormire…. primavera

Intanato continuo con i miei progetti ho uno scialle a maglia ad ottimo punto e un bel progetto ad uncinetto che deve partire … in più vi devo ancora far vedere la quarta tappa del serendipyty … nel fine settimana ve lo faccio vedere assieme al quinto che devo ancora terminare; spero anche di imparare a fare i calzini a magli ma ad ora faccio solo macello.. adesso auguro a tutti una buona notte e soprattutto che i vostri sogni si possano esaudire

Martedì mi sono regalata una giornata tutto relax con mio marito … il 17 festeggiavamo 14 anni e mezzo di sopportazione reciproca e allora abbiamo prenotato alle terme di Pressan Didier una bellissima località in Val d’Aosta. Lì si trovano queste bellissime e storiche terme dove andava già la regina.

Certo le terme son terme e per rilassarsi vanno bene anche quelle in centro a Torino ma devo dire che l’ambientazione di queste terme rende il tutto davvero magico. Devo dire che poi per una volta è una cosa che piace pure a Silvio quindi piatto ritto mi ci ficco …. e infatti mi sono regalata anche un signor massaggio …. certo i prezzi sono alti ma non facendo mai ferie da nababbi qualche sfizio in inverno mi piace togliermelo e devo dire che il mio corpo ha apprezzato è troppo bello farsi pastrocchiare , ci si rende conto di quanta tensione accumuliamo e non ce ne rendiamo neppure conto spesso. E voi qual’è il relax che vi concedete quando la misura è colma e non ce la fate più avete una qualche abitudine per staccare il cervello e non la testa a chi vi fa sclerare?

Mercoledì poi ho iniziato la mia istruzione verso il mondo dei calzini hande made… devo dire che mi sono abbastanza spaventata lavorare con i mitici 4 ferri non è per niente semplice anzi ma non voglio demordere quindi sotto con gli esercizi a casa … ovviamene grazie a Luisa che mi fa da insegnate paziente…

Domani si riparte .. e la settimana sarà intera speriamo di non perdere la tramontana… intanto ho un po di cose da farvi vedere

CONSEGNE

oggi abbiamo festeggiato il compleanno della mia nipotina più piccola che si chiama Giulia… avendo una zia poco seria oltre alla bellissima coperta nuova (bando alla modestia) si è vista recapitare anche il regalo strano.

Ho trovato da Tiger (e dove altrimenti avrei potuto trovare una roba del genere?) dei biglietti augurali a forma di occhiali con le candeline sopra .. ovviamente le bambine hanno super gradito… e chi mi batte con lo spirito fanciullesco??? compleano-giulia-n.jpg

La coperta è piaciuta .. alla fine ieri sera l’ho lavata ed è diventata ancora più paffutella sembra davvero una nuvola sotto cui riscaldarti, ci ho aggiunto un piccolo yoyo nell’angolo per coprire un’imperfezione e poi l’etichetta fatto a mano … in questo caso ho potuto usare quelle rosa che non sono mai abbinabile a una mazza

Questo fine settimana è stato intenso e non ho potuto occuparmi dei mie lavori in corso perché sabato ho ricominciato il percorso all’Accademia di Psicosintesi e quindi la giornata è stata densa di emozioni e pensieri.. la domenica ve l’ho appena raccontata, domani si riparte con il lunedì ma per fortuna martedì mi rintano una giornata alle terme ne ho proprio voglia. Auguro a tutti un ottimo inizio di settimana intanto io mi sono proposta di lavorare a questa sciarpa perchè è un peccato lasciarla lì sciarpa bolle

SONO SOLO LAVORETTI…

un po come cantava Bennato sono solo canzonette. Mi fa sempre sorridere quando alcune persone si rivolgono a me e con tono quasi di biasimo mi dicono …”ma questi lavoretti li fai tu?” oppure “ma non ti annoi a star li con i tuoi lavoretti”. Ebbene no non mi annoio, per me creare è il modo in cui mi esprimo, il modo in cui rifletto, il modo in cui in un certo senso medito…la sicurezza di abbandonarsi ai punti di un nuovo progetto di maglia, il calore nel manipolare la lana o l’eccitazione nella scelta dei tessuti da abbinare per me equivale a star bene è il modo in cui recupero le energie per veicolarle al cervello per quando lavoro. Insomma non sono solo lavoretti ma di solito sono momenti che regalo a qualcuno cui voglio estremamente bene. Diciamo che sono la concretizzazione della serenità e quindi no non mi annoia anzi.. mi annoio di più a passare il tempo a pranzi o cene in cui non so cosa fare e gli argomenti non sono proprio i miei preferiti.

Oggi pomeriggio sono andata in un negozio di lana a Pinerolo che si chiama Filo-sofia , per me è stata una novità anche se in realtà è aperto da un po’: il venerdì c’è il knit cafè e approfittando  della giornata di ferie ho deciso di parteciparvi.  il negozio è davvero bellissimo fornitissimo e soprattutto fornito di filati davvero vari dai pregiatissimi tinti a mano a quelli più commerciali senza però scendere di qualità… entrando nel negozio sentire immediatamente la competenza della padrona di casa e la gioia che mette nel suo lavoro… potrete ammirare bellissimi scialli e simpaticissimi pupazzi amigurumi … tecnica che io adoro. Spesso chi come me vive in valle guarda ai negozi di Torino con un po’ di invidia… non è questo il caso… se vi piace fare maglia e uncinetto, se volete imparare e se volete stare assieme ecco il posto è quello giusto e non potete non farci un giro. Passare del tempo in posti così mi fa sentire più diciamo … normale e i miei non sono più solo lavoretti.

Così in compagnia ho continuato il modello Bellezza interiore sempre di Emma Fassio e poi la sera ho terminato il mitico berretto Mar’s Hat …. stasera ci darò dentro con la maglia perchè la vorrei indossare al più presto.

Intanto questi giorni ho messo nuovamente in ordine la mia craft room… piano piano c’è sempre più organizzazione.

TESTA CALDA…..

ma che avete capito testa calda per me è un consiglio. Nel periodo invernale io senza berretto proprio non ci so stare anzi … giurato che se me lo dimentico mi viene immediatamente la cefalea, un po’ come la cervicalgia quando dimentico la sciarpa. Mi rendo conto che sto dando una bellissima immagine di me, praticamente sono in scadenza come lo yogurt in frigo da una settimana … per fortuna non faccio la muffa o per lo meno non ancora.

la mia passione per berretti e sciarpe ben si sposa con la mia passione verso la maglia e l’uncinetto anzi vi dirò di berretti ad uncinetto me ne sono fatta davvero parecchi mentre a maglia solo uno .. quindi mi sono imposta id recuperare. Ho scelto un modello di Emma Fassio che si chiama Mar’s Hat ed è assolutamente adatto anche alle principianti coi ferri circolari (vi lasci il link nel caso lo vogliate acquistare).26000958_10215233905351753_31073779085398064_n

Sono partita in quarta tutta gasata … mi sono sparata su Tim Vision un bel po di puntate di A good wife eeeeee tatatan mi sono accorta di aver capito male la ripetizione delle maglie e quindi?  E quindi niente ho creato un nuovo cappello …. non me ne voglia Emma (so che lei è per le personalizzazioni) il suo lo rifarò a breve …. mi ha fatto troppo ridere l’aver constatato di aver preso una super cantonata …. e voi che fate quando vi siete accorti di aver sbagliato qualcosa? Disfate tutto oppure trovate uno scaltro escamotage per evitare di rifare tutto quanto? io ho sempre cercato escamotage … lo so sono una brutta persona , ma di rifare tutto proprio non se ne parla. D’altronde io credo anche se se il lavoro ha qualche piccola imperfezione acquisti valore come fatto a mano… per la perfezione c’è già il lavoro seriale dell’industria…. ah già ovviamente parlo di piccoli errori … cioè di quelli che sai tu che li stai compiendo ma che gli altri potrebbero tranquillamente non vedere.

Il filato utilizzato è un Atzeca di Katia costo circa 8 euro al gomitolo …. un filato che rende molto e che è super morbido e io adoro