VACANZA ROMAGNOLA

sabato io e Gisella siamo partite alla volta di Bellaria aspettative: relax , sole, cibo risate e un po’ di cultura. abbiamo preso il nostro bel trenino e ci siamo fatte il viaggio belle comode sferruzzando e leggendo.

Arrivate a Rimini momento di relax e pausa panino e poi siamo partite alla volta di Bellaria …che bello attraversarne il centro immergendo i sensi nel profumo dei tigli … che io babbea credevo fosse di gelsomino… ma pazienza lo so che tanto Gisella ha sempre ragione…. stupendo vedere il mare e assaporare la brezza che ne accompagna il suono. Arrivate in hotel tempo zero ci siamo spiaggiate godendoci il primo solo mentre qui in Piemonte stava sbarcando Noè.

 

Ad inizio settimana abbiamo fatto un bellissimo giro a Ravenna immergendoci nei meravigliosi mosaici che avevo visto anni fa ma non mi ricordavo quanto fossero belli. Ravenna è davvero una città carina da girare con tutta calma e piena di suggestioni artistiche anche il nome delle vie ha la targa in mosaico…un dettaglio che proprio non ricordavo. Come sempre ci siamo perse l’orientamento fuori dalla stazione subito recuperato a Sant’Ampollinare …. davvero una meraviglia. Ci siamo fatte il biglietto unico in modo da vedere anche san Vitale , il battistero e il museo dove ci siamo fatte veramente un sacco di risate davanti a un quadro dove io come al solito ho fatto la cretina PIETA’.

poi sono arrivate le nostre amiche di uncinetto ed abbiamo iniziato al lavorare al progetto comune che poi è stato vinto dalla mitica Ombretta. insomma sono state giornate piene, piene di relax e piene d’amore. Sono davvero felice di essermi concessa questa vacanza e di aver condiviso tempo, emozioni e risate con amiche che conoscevo da tempo e con altre nuove splendide anime affini…. insomma sto na crema anche se al lavoro   il rientro è sempre traumatico.

Annunci

wip….

una super soddisfazione nel momento in cui finisci un progetto, soprattutto un progetto a maglia; questo perché i lavori a maglia sono più lunghi di quelli a uncinetto (questo non in senso generale ma per me) quindi quando li finisco mi sento davvero soddisfatta. Vi sembrerà strano ma il momento ancora più bello è quello in cui scegli il progetto successivo…. visto che si sta avvicinando l’estate non posso mettermi a lavorare la lana (o meglio potrei ma so già che poi maledirò la mia idea geniale). La scelta quindi è caduta su un progetto di Emma Fassio da fare con il cotone Debby Bliss con il quale avevo fato già uno scialle… in questo modo doppio risultato… scenderà il volume dei miei filati e anche quello della mia wish list.

DIAMO COLPA A….

Ciao a tutti sono super latitante in questo periodo… ma ho una super nuova scusa una discreta anemia con carenza di ferro che sto integrando con compressa… do la colpa a questo per le dimenticanze di questo periodo direi che si può fare è un buon alibi e pure socialmente accettato… anemia

In questo periodo sto studiando parecchio e nuovi progetti prendono vita nella mia testolina sia per la vita hobbistica che in quella lavorativa continuo a confidare nelle previsioni di Paolo Fox…

intanto continua la saga delle foto intelligenti … il 19 era la festa del papà non potevo non incastrarlo … e poi mi stupisco che non trovo foto serie da mettere in curriculum guardate qua che bella famiglia di pazzerelli.happy familya

Per fortuna un po’ le temperature stanno migliorando, è cambiata l’ora ora la sera c’è più luce… che orrore così si ha sempre la sensazione di dover ancora fare qualcosa…. pant pant il relax arriva sempre più tardi e poi è ora di dormire perché altrimenti chi si alza alle 5.30?

ultimamente questa cosa dello svegliarmi presto mi pesa parecchio come pure le ore passate in treno, una volta ci ricamavo persino adesso proprio sono fortunata se non mi addormento già al Lingotto. Certo anche l’aria di primavera non aiuta … tra pochi giorni inizia aprile dolce dormire…. primavera

Intanato continuo con i miei progetti ho uno scialle a maglia ad ottimo punto e un bel progetto ad uncinetto che deve partire … in più vi devo ancora far vedere la quarta tappa del serendipyty … nel fine settimana ve lo faccio vedere assieme al quinto che devo ancora terminare; spero anche di imparare a fare i calzini a magli ma ad ora faccio solo macello.. adesso auguro a tutti una buona notte e soprattutto che i vostri sogni si possano esaudire

UN PO’ DI COLORE

Come sapete mi piace sempre imparare qualcosa di nuovo in ambito creativo, chissà magari avessi assecondato di più questa mia qualità negli anni delle scelte post scuola media invece di seguire il mio potente pensiero magari sarebbe anche il mio lavoro a volte penso che sarebbe bellissimo anche se beninteso la mia vita mi piace anche così…

Da un anno a questa parte la passione per il ricamo ha lasciato il posto alla maglia e prima ancora all’uncinetto… pino piano ho iniziato ad appassionarmi a filati sempre più pregiati ed elaborati.

A tal proposito sono approdata da mesi al mondo dei filati tinti a mano che sono , lasciatemelo dire davvero divini e anche abbastanza costosi. La mitica Filly ha organizzato con la Merceria Pessiva di Rivoli un interessante corso di tintura dei filati con il bravissimo Elbert Espeleta che è stato un docente bravissimo e ci ha spiegato alcuni segreti della tintura. Per me e Gisella (la mia mitica compagna di avventure) era la prima volta mentre altre ragazze avevano già una certa dimestichezza con la materia …. sono stata felice di aver partecipato al corso perché vedere l’esplosione di colori che ognuna di noi ha prodotto e l’energia nata dal lavoro di tutte ha rafforzato la mia convinzione che la creatività aiuta sul serio le persone a stare meglio. Troppo spesso sottovalutiamo il potere dell’immaginazione e di quanto essa ci aiuti nella vita quotidiana proprio nell’affrontare le diverse esperienze che la vita propone.

Sarebbe bellissimo portare avanti questa esperienza di tintura di filati…. impararne i segreti e che so partire dalla pecora e arrivare al filato ma poi mentre lo dico penso che sono il solito confuso sognatore di quando avevo sei anni … Intanto è bellissimo passare  i fine settimana con persone che hanno in comune la passione per la creatività si entra che non ci si consce e si esce decisamente più felici. E voi partecipate a corsi creativi … volete condividere le date e le tematiche?

Martedì mi sono regalata una giornata tutto relax con mio marito … il 17 festeggiavamo 14 anni e mezzo di sopportazione reciproca e allora abbiamo prenotato alle terme di Pressan Didier una bellissima località in Val d’Aosta. Lì si trovano queste bellissime e storiche terme dove andava già la regina.

Certo le terme son terme e per rilassarsi vanno bene anche quelle in centro a Torino ma devo dire che l’ambientazione di queste terme rende il tutto davvero magico. Devo dire che poi per una volta è una cosa che piace pure a Silvio quindi piatto ritto mi ci ficco …. e infatti mi sono regalata anche un signor massaggio …. certo i prezzi sono alti ma non facendo mai ferie da nababbi qualche sfizio in inverno mi piace togliermelo e devo dire che il mio corpo ha apprezzato è troppo bello farsi pastrocchiare , ci si rende conto di quanta tensione accumuliamo e non ce ne rendiamo neppure conto spesso. E voi qual’è il relax che vi concedete quando la misura è colma e non ce la fate più avete una qualche abitudine per staccare il cervello e non la testa a chi vi fa sclerare?

Mercoledì poi ho iniziato la mia istruzione verso il mondo dei calzini hande made… devo dire che mi sono abbastanza spaventata lavorare con i mitici 4 ferri non è per niente semplice anzi ma non voglio demordere quindi sotto con gli esercizi a casa … ovviamene grazie a Luisa che mi fa da insegnate paziente…

Domani si riparte .. e la settimana sarà intera speriamo di non perdere la tramontana… intanto ho un po di cose da farvi vedere

NUOVI INIZI

Vi stupirò con effetti speciali … vi ricordate il post in cui vi ho parlato dei KAL cui mi sono iscritta su Raverly? ebbene prima tappa del collo a maglia terminata assolutamente in tempo …

 nuovi inizi

lo sto lavorando con una lana super elastica e bella spessa che avevo preso in un negozio qui a Pinerolo e ho deciso di farlo super colorato , perché a me si sa il blak and withe proprio non dona. Ecco quindi il risultato di cui sono molto soddisfatta anche perchè ho imparato :

  • il punto grana di riso che conoscevo ma non avevo mai fatto
  • il double stitch che praticamente è una tecnica di ferri accorciati
  • e ho perfezionato il mio I-cord

devo dire che nonostante le spiegazioni siano in inglese l’insegnante è davvero brava.

Nella foto vedete anche i miei piedini in un bellissimo paio di ciabatte nuove anche loro mi ricordano di sorridere sempre. Grazie a Roberta che me le ha regalate le altre ormai erano fuori uso grazie al nostro Otello.

“IL BAMBINO NEL CASSETTO”

Perché per qualcuno avere un figlio è un sogno nel cassetto un desiderio che vogliono realizzare per essere più felici o completi e quando a realizzare questo sogno sono persone cui voglio bene mi piace un sacco creare qualcosa che possa coccolare il nuovo arrivato scaldadolo e custodendolo.

Scegliere il progetto è un po’ un momento generativo… ogni creazione è assolutamente personale e nessun bambino cui ho creato qualcosa ha un doppione … chissà mi piace pensare che sia la loro energia a farmi scegliere il modello migliore

261copertina Silvia_n

Ecco quindi svelato il mistero del primo lavoro top seecret…. la mia prima copertina Baby fatta a maglia devo dire che sono soddisfattissima perchè è venuta morbidissima. Modello free di Emma Fassio lo trovate su Raverly lana Kate by Ophelia ….. mi sono divertita anche se fare una copertina è un bell’impegno perchè a un certo punto hai paura di non finirla e per Natale è partita verso Roma. Regalo arrivato e apprezzato … per fortuna le poste han fatto il loro dovere anche se con 11 giorni di ritardo (notare che avev fatto il pacco celere 1 , facevo prima a scendere con Italo e consegnarlo a mano!!!) .

E’ troppo bello poi vedere i frugoletti avvolti nelle mie creazioni mi da l’idea di partecipare anche io al loro benessere … detto questo auguri a tutti i neo genitori affinchè svolgiate il vostro compito in modo consapevole e maturo