stamattina mi alzo alle 6 … anche se é sabato… come sempre sono rintronata e faccio tutto seguendo strani automatismi. mi alzo alle 6 di sabato perché ho appuntamento con Gisella per andare a visitare la mostra di Haring a Milano. A Milano con 30 gradi al sabato… in treno regionale pieno di gente che pare carnevale. Gisella mi abita così bene che credo abbia preso i biglietti per due… pessimo automatismo anche quello. facciamo colazione ridiamo nessuno parla degli inutili biglietti…. arriviamo a Vercelli passa il controllore e una forza superiore la distrae…. é io capisco che ho viaggiato senza biglietto…. quasi muoio in tanti anni mai successo neppure di prendere il bus a torino… é mi rendo conto che magari un po di Ribelle inconsapevole c’è lho pure io… ti piacerebbe é solo Alzheimer. 
forse dovrei arrendermi alla stanchezza e fare meno cose ma non voglio perdere nemmeno un minuto dell’amore e della compagnia delle persone che mi amano perché la mia energia e coraggio li prendo sostanzialmente da li….

ovviamente i soldi risparmiati sono stati saggiamente investiti 
peró Gisella la prossima volta si fa una check list ne

è io che avevo preso anche l’ombrello per stare serena …

ma il ricordo di questa bella giornata rimarrà nel mio cuore… purtroppo non sulla mia agenda perché qualcuno ha buttato i biglietti….ahahahahaha 

Annunci

LA COPERTA DEI SOGNI

Sono quasi alla fine di questo bellissimo progetto. Non credevo veramente sarei riuscita nell’impresa… ma Monica è stata una maestra splendida e la compagnia delle ragazze credo mi abbia dato il giusto carburante. Questa sera mi rilasserò finendo di cucire il binding cioè il bordo che va cucito a mano con il sottopunto, non è stato semplice ma il risultato secondo me è veramente eccezionale.

Ultimamente sono sempre molto stanca, la tesi non procede come vorrei e bussano alla mia mente quei 1234 progetti che devo invece tenere a bada perchè devo assolutemnte finire altre cose. Oggi sono riuscita a metter giù un po di cose .. domani riposo e lunedì approfitto della festa del lavoro per darci dentro tanto come sempre pare pioverà intanto mi accontento di aver sistemato la prima pagina … ahaha scherzo ho fatto anche altro ma per ora top secret

tesi

MI SONO FATTA UN REGALO..

Perché? perché me lo merito, non perché è Pasqua o per compensare chissà quale mancanza. solo ed esclusivamente perché sento di meritarmelo. i miei sogni si sa sono sempre allocati nel mondo creativo forse perchè adoro davvero sognare, nonostante le sconfitte le frustrazioni ecc non ho mai smesso e spero di non farlo mai. Mi piace dove sono arrivata , mi sono tanto impegnata ad arrivare fino a qui, dovrei scrivere la tesi , ci sto provando ma le cose vanno un po’ a rilento… ho troppe idee che si affollano nella mente e non trovo le parole per riassumerle. il mio percorso all’Accademia procede alla grande, sono sempre più felice di andarci perché torno sempre con una versione … migliore di me..ma veniamo al regalo

dopo il corso di patchwork mi sono accorta che la mia povera macchina non ce la faceva proprio più e che non soddisfava più le mie esigenze … combinazione ad inizio mese c’è stato Manualmente a Torino… quale occasione migliore per prendere informazioni…. e invece delle informazioni ho preso direttamente lei…la mia piccola Guglielmina. Sabato l’ho ritirata e ovviamente subito testata e niente è amore e adesso lasciatemi da sola con leia a coccolarmi in questo fine week end di festa.

vi lascio il link per  creare Lina la gallina è un tutorial davvero semplice e versatile provate a farlo per addobbare la casa..oppure come me la scrivania al lavoro ..sarebbe bello anche fare una bella ghirlanda fuoriporta.

i nostri incontri creativi a Cantalupa continuano la prossima volta faremo il sottotazza ad uncinetto … un bel fiore che renderà primaverili le vostre tavole. Ah già quasi dimenticavo .. durante l’incontro per fare Lina siamo state fotografate nientemeno che dall’Eco del ChisoneFELICITÀ

WELCOME BABY

Che meraviglia quando si affaccia al mondo una nuova vita e che bello è per me cercare di creare un qualcosa che diventi un ricordo unico testimonianza del tempo dedicato a pensare a quelle persone, a quella famiglia che cresce. lo so ho una visone romantica dei regali…ma per me è così un regalo tanto per farlo raramente mi succede e se capita mi dedico alla spasmodica ricerca internettiana almeno di un’originale amenità. In questo caso dopo aver consumato le bacheche Pinterest dei sacchi nanna (ed aver peraltro creato la mia) me ne sono inventato uno tutto mio… questo sacco nanna ha la possibilità di essere aperto completamente ed usato dunque per cambiare il pupo…. completamente apribile si può usare anche nei passeggini e seggiolini, in più per i periodi più freddi ci ho aggiunto la possibilità di mettere una bella imbottitura peluche. ecco il mio lavoro…lo devo ancora consegnare ma mi piace da impazzire… sacco-nanna-nadoro anche la stoffa , me ne sono rimasti dei piccoli scampoli magari mi ci faccio una pochette o un bel portamonete piccino. Chissà magari riesco a farci anche un tutorial da pubblicare sul blog Le ragazze ago e filo … tra l’altro tenete d’occhio il blog perchè stiamo preparando dei nuovi tutorial che accompagneranno la nuova edizione dei laboratori creativi a Cantalupa che inizieranno il 3 marzo. Domani si parte per la Valle d’Aosta quindi la vena creativa si blocca da sola. Ci leggiamo al rientro.

L’EPIFANIA OGNI FESTA PORTA VIA …

Eh già ieri ho tolto albero e addobbi…ancora mi mancano le luci esterne ma quelle sarebbero compito della mia dolce metà. Da domani si riparte con i vari buoni propositi di tutti .. come ho detto io quest’anno non ne ho se non quello di cercare di viverlo più felicemente possibile. Oggi mettevo a posto delle cose e mi sono ricordata che da quando ho perso la ma mia schiscetta …abbandonata da sola sul bancone della reception della GTT.

quindi ho cercato tra le stoffe (ne ho appena un paio di cassetti pieni aahahah e  me la sono fatta … tripudio di fucsia pure qui almeno sarò pendant con lo zainetto

mi sono molto divertita a farla … certo la potevo fare un tantino più piccola ma pazienza non credo rimarrà vuota per molto tempo.

ho deciso che quest’anno parteciperò nuovamente ad un progetto in voga qualche anno fa cioè 52 week project … ogni settimana bisognava scegliere una foto a fine anno mi era piaciuto rivedere la carrellata dei momenti più felici..magari vado a vedere sul blog della gughi se ancora si fa

e adesso vado a dedicarmi un po’ alla lettura. buona domenica pomeriggio a tutti

ORIGINALITÀ

Da un po di mesi é arrivato a casa il mio nuovo PC che amorevolmente ho chiamato Obelix…. ci ho messo un po ma gli ho fatto la sua dolce dimora e ovviamente non poteva che essere fucsia ….

Lo so in commercio ne trovavo mille… ma io ho una passione smodata per le cose fatte a mano perché nessuno le può avere come me e raramente trovo in commercio qualcosa che sia psosi con il mio modo di essere e quindi fucsia siaaaa

VACANZEEEEEE

e voi direte dove vai? mare montagna.. collina lago campeggio … invece no me ne sono stata bella bella casa a leggere studiare e soprattutto creare… la mente si ricarica quando utilizzo l’energia per create qualcosa di nuovo … niente mi piace non c’è molto altro da dire e mi sono piaciuta anche le mie vacanze (nonostante impopolari). Tra l’altro abbiamo una novità il blog HobbY di Carta che organizza ogni mese un contest a tema mi ha premiato avevo parteciapto con la borsa gattosa al tema W la SQUOLA) è stata una bellissima sorpresa aprire fb stamattina anche perchè i progetti delle altre erano davvero belli e interessanti … ma mi godo il successo e la possibilità di fare un po’ di shopping creativo scontato.

ora abbiamo cambiato mese e le ragazze hanno proposto un nuovo tema cioè VACANZE … ero talmente galvanizzata dall’aver vinto che ho subito pensato al progetto da preparare … ho pensato che vacanze vuol dire viaggio …anche per chi come me non è andato lontano ma si è accontentato di gitarelle. Viaggio vuol dire spesso automobile…. autostrada …portafogli che non si trovano quando devi pagare occhiali da sole che finiscono chissà dove quando ne avresti assolutamente bisogno…

e allora ho prodotto un portatutto da attaccare al cambio dell’auto e in cui metterci le cose immediatamente utili… una penna , i biglietti dell’autostrada, il celluare , i fazzoletti, il rollino per i peli dle gatto ( a voi sembrerà strano ma spesso salva da pessime figure) gli occhiali da sole eccc tutto a portata di mano …. allora ho cercato una stoffina che andasse bene sulla mia piccoal CElestina (per chi non lo sa è la mia macchina) e guardando ne cassetto della mia complulsione ho trovato lei e niente è stato amore se vi piace votatemi vi lascio il link all’album per vedere le meraviglie che crearanno tutte le crafter iscrivetevi alla pagina e visitate il negozio che è pieno di cose da comprare ahahah

e chissà mi sa che le mie vacanze creative finiranno così… sabato e domenica devo fare altro al massimo mi dedico a procedere con la maglia e portare avanti lo scialle free form