ORGOGLIOSA

e già sono orgogliosa di me … mai avrei pensato di essere capace di creare una meraviglia del genere… io che ho sempre invidiato mia madre che sa usare i ferri mentre io non riuscivo ad imparare… e niente grazie alla mia amica Gisella mi sono gettata in questa avventura e devo darle ragione.

A chi é appassionato di maglia consiglio i modelli di otruta… belli e spiegati davvero benissimo nonostante l’inglese non si fa per niente fatica … molto più comprensibili di tante istruzioni in italiano lette finora. … e ora via verso nuove avventure ma oggi riposo e guardo filmetti in TV.

Annunci

COPERTA GRANNY

ecco finalmente terminata la mia moodblanket … é troppo bello avere davanti agli occhi che in 100 giorni solo in tre sono stata di cattivo umore.. vuoi dire che in un anno sarà a data male 12 giorni…. peccato che a volte abbiamo la percezione esagerata del nostro malessere… questo é un buon modo per oggettivare e trovarsi con una bellissima coperta alla fine

giornate di corse e riunioni intervallate da sogni e progetti … mente e cuore galoppano ormai non cerco più neppure di stargli dietro e se mi perdo qualcosa …. quasi quasi il mondo non crolla (ho detto quasi). Ieri é iniziato Manualmente la fiera creativa di Torino (e non solo) … non volevo andarci per non cadere in tentazione ma mi spiaceva disertare proprio quella della mia città e quindi mi sono organizzata nelle ore successive al lavoro…

e in ottima compagnia …Susanna mi ucciderà per questo ma io mi ricordo quando la mia amicizia con Luisa é nata e vi giuro lei era alta come me…. ora niente una stangona e io invecchio… sono stata benissimo abbiamo visto cose meravigliose e ovviamente ho ceduto alle tentazioni ma devo dire moderatamente ….

e adesso relax sul divano perché mi aspetta una lunga settimana di ferieeeee

MILLE BOLLE BLU

le settimane corrono veloci ma mi piace pensare che sto utilizzando bene tutto il tempo senza sprecarne guardando stupidità alla TV . Sono in pari con la tappa dello scialle che sta diventando sempre più bello (a presto le foto devo fare il collage perché ormai é troppo lungo per stare in una foto). Intanto ho iniziato un progetto della scuola freeform di Laura Soria …obiettivo creare bolle inserirle nelle grandi e fare una bellissima sciarpa.

Io amo questi lavori colorati perché mi danno gioia. i colori ci aiutano a potenziare le nostre emozioni per me una vita glamour non é certo blak and white…. mise che uso invece quando mi voglio nascondere o omologare…. ma anche a quel punto non rinuncio a un accessorio colorato. oggi é lunedì … lunedì prima delle ferie già assaporo il silenzio della sveglia …..

TETRIS DOMENICA

Dico una santa verità, anzi sacrosanta… anzi verità assoluta: le domeniche non sono mai abbastanza (questo credo trovi d’accordo chiunque indipendentemente dalle ideologie più disparate). Declino meglio le domeniche sono troppo poche per fare tutto quello che ci bazzica per la mente … non vi dico cosa passa nella mente di noi creative poi (e bada bene per creative non intendo Armani … ma chi come me ama dilettarsi con hobby end craft come si dice in inglese…almeno spero).

Insomma non vi nascondo che io godo come un riccio (nonostante non abbia di questo diretta esperienza) quando riesco ad incastrare tutti gli impegni creando una specie di giornata perfetta…. cioè una super combo di mercatini, amici e creatività cioè roba da jakpot… praticamente torni a casa apri la porta e senti il suono della vittoria.

amiche

Oggi avevo appuntamento con Gisella per andare a comprare la lana per il nostro nuovo progetto … ci cimenteremo con un KAL niente meno di West un bravissimo designer che crea scialli a maglia che ti lasciano di sale…. sia per struttura che per i colori..

ovviamente non potevo di certo lasciami scappare questa occasione… ma la lana giusta non ce l’avevo quindi abbiamo colto l’occasione per andare a trovare la mitica Ivana Battiston al mercato in via don Grioli a Torino. Missione compiuta lane acquistate… anzi già che ero li ne ho prese un po’ di più perché vuoi mica rimanere senza proprio quando esce un progetto perfetto per quel verde li no?

Quindi facciamo un bel giro al mercatino e c’erano un paio di cose che proprio li non ho potuto lasciare cioè una bellissima collana e anello la prima gialla in vetro e il secondo nei toni dell’arancio … assolutamente divini e ovviamente poco appariscenti ….ma che vi devo dire io li adoroooo.

Finito il nostro giro sono andata a pranzo da Enrico per la consueta festa della Madonnina dove ho potuto chiacchierare e rilassarmi con bellissime persone e quindi…. SUPER COMBO ho vinto tutto. Quindi penserete che non ho tutte le rotelle al posto giusto, il che corrisponde anche al vero ma quando hai domeniche così anche il lunedì ti pesa meno… ho detto meno…

TENEREZZA

un po di tempo fa Laura Soria , che mi sentite spesso nominare come designer e maestra di freeform ha pensato ad un’iniziativa davvero dolce.  Ha deciso di chiedere a tutte le creative di creare dei manicotti di lana per gli anziani con demenza senile … ma non manicotti banali no … manicotti che grazie all’inserimento di parti 3D garantiscano una vera e propria esperienza tattile…. questo aiuta il cervello a lavorare… potremmo dire che è una specie di sollecitazione che si garantisce al cervello mediante la sollecitazione degli organi di senso.

E’ un periodo in cui ho tanto da fare….ma questa iniziativa la dice lunga sulla levatura personale e no solo creativa di Laura ( che per altro è stata immaediatamente disponibile ad aiutarmi attivamente anche con la mia tesi) e non potevo certo non partecipare.

Ho tirato dentro l’avventura anche mia mamma che come ben sapete è il mio google personale… alla fine le risposte migliori continuo ad averle da lei altro che motori di ricerca moderni.. le mamme sanno tutto

Ecco quindi quanto prodotto… il tutto consegnato a Gisella che spedirà il tutto verso Ferrara. Quello di destra è il mio attaccare tutte quelle cose in modo che non si potessero staccare è stato un discreto incubo ahahahahha.

In questo meraviglioso sabato piovoso sono riuscita a portare a termine la quarta tappa del Kal di maglia cui partecipo su Raverly ed ecco come si presenta il lavoro, domani spero di riuscire a portare a termine la quinta, dopo aver disfatto non so quanti miliardi di volte ho finalmente capito come fare a non farmi fregare dalla distrazione

ONE MORE TIME

eh  niente ancora una volta… e non capire che c’è scritto… urge veramente imparare l’inglese per sopravvivere anche nel mondo creativo.

Prosegue la mia bella esperienza con il primo KAl su Raverly organizzato dalla bravisisma Otruta Design… adoro come lo sfumato di questo filato  si abbandona tra le mani e come i colori si abbracciano tra loro quasi a morire uno nell’altro. Anche questi ferri circolari miseramente comprati da Tiger fanno il loro discreto lavoro cavetto in acciaio punte non rimuovibili ma comunque in legno; leggeri insomma un buono strumento.

21231013_10214245740088239_60403012972986169_n

Lasciare che le dita creino nodi e diano origine a queste meraviglie mi rende orgogliosa di fare queste oper artigianali perchè insomma diq eusto si tratta … nessuna delle aprtecipanti al KAL pur partendo dallo stesso schema avrà uno scialle uguale e questo è il bello della diversità …perchè è lì nella diversità che si nasconde l’unicità e questo non ce lo dovremmo mai dimenticare… è triste pensarci come diversi …. pensarci come unici ci dona una prospettiva decisamente più produttiva.