CONSEGNE

oggi abbiamo festeggiato il compleanno della mia nipotina più piccola che si chiama Giulia… avendo una zia poco seria oltre alla bellissima coperta nuova (bando alla modestia) si è vista recapitare anche il regalo strano.

Ho trovato da Tiger (e dove altrimenti avrei potuto trovare una roba del genere?) dei biglietti augurali a forma di occhiali con le candeline sopra .. ovviamente le bambine hanno super gradito… e chi mi batte con lo spirito fanciullesco??? compleano-giulia-n.jpg

La coperta è piaciuta .. alla fine ieri sera l’ho lavata ed è diventata ancora più paffutella sembra davvero una nuvola sotto cui riscaldarti, ci ho aggiunto un piccolo yoyo nell’angolo per coprire un’imperfezione e poi l’etichetta fatto a mano … in questo caso ho potuto usare quelle rosa che non sono mai abbinabile a una mazza

Questo fine settimana è stato intenso e non ho potuto occuparmi dei mie lavori in corso perché sabato ho ricominciato il percorso all’Accademia di Psicosintesi e quindi la giornata è stata densa di emozioni e pensieri.. la domenica ve l’ho appena raccontata, domani si riparte con il lunedì ma per fortuna martedì mi rintano una giornata alle terme ne ho proprio voglia. Auguro a tutti un ottimo inizio di settimana intanto io mi sono proposta di lavorare a questa sciarpa perchè è un peccato lasciarla lì sciarpa bolle

Annunci

“IL BAMBINO NEL CASSETTO”

Perché per qualcuno avere un figlio è un sogno nel cassetto un desiderio che vogliono realizzare per essere più felici o completi e quando a realizzare questo sogno sono persone cui voglio bene mi piace un sacco creare qualcosa che possa coccolare il nuovo arrivato scaldadolo e custodendolo.

Scegliere il progetto è un po’ un momento generativo… ogni creazione è assolutamente personale e nessun bambino cui ho creato qualcosa ha un doppione … chissà mi piace pensare che sia la loro energia a farmi scegliere il modello migliore

261copertina Silvia_n

Ecco quindi svelato il mistero del primo lavoro top seecret…. la mia prima copertina Baby fatta a maglia devo dire che sono soddisfattissima perchè è venuta morbidissima. Modello free di Emma Fassio lo trovate su Raverly lana Kate by Ophelia ….. mi sono divertita anche se fare una copertina è un bell’impegno perchè a un certo punto hai paura di non finirla e per Natale è partita verso Roma. Regalo arrivato e apprezzato … per fortuna le poste han fatto il loro dovere anche se con 11 giorni di ritardo (notare che avev fatto il pacco celere 1 , facevo prima a scendere con Italo e consegnarlo a mano!!!) .

E’ troppo bello poi vedere i frugoletti avvolti nelle mie creazioni mi da l’idea di partecipare anche io al loro benessere … detto questo auguri a tutti i neo genitori affinchè svolgiate il vostro compito in modo consapevole e maturo

ORIGAMI

Anche nel mondo del cucito si utilizzano gli origami e anche in questo mondo la mia immaginazione non collima con quella dell’ideatore. Mi sono cimentata con la produzione della borsa origami dopo che una creativa mi ha pure spiegato il procedimento… evidentemente mi sono persa qualche passaggio e il risultato non è venuto esattamente come doveva….

onestamente però sono troppo soddisfatta del risultato e  mi ritrovo con un nuovo e bellissimo porta lavoro… per chi fa maglia o uncinetto i porta lavoro non sono mai abbastanza perchè ovviamente non si iniziano mai meno di tre lavori ahhahaha.

Ora comunque credo di aver capito l’errore quindi presto me ne faccio un’altra sperando di non commettere altri errori

io ormai lavoro sia a maglia che a uncinetto anche se onestamente il mio cuore ultimamente propende di più per la maglia… non so perchè mi piace di più la morbidezza del lavoro anche se per, ad esempio per i pupazzi preferisco la tecnica amigurumi quindi vince l’uncinetto…. L’uncinetto però è stato il mio primo grande passo verso le creazioni tridimensionali … il ponte dal punto croce al resto del mondo e voi avete una tecnica che vi scalda particolarmente il cuore? E come avete iniziato? Io sono fortunata mia mamma è bravissima sia con la maglia che con l’uncinetto ma essendo mancina non è mai riuscita ad insegnarmi … ho quindi imparato entrambe le tecniche grazie ai video su internet… per l’uncinetto mi sono affidata ai video del blog Un gomitolo al giorno mentre per la maglia ai video della mitica Emma Fassio.

Blog CandY

Cos’è un blog Candy? è la possibilità di vincere un oggetto in questo caso fatto a mano perché chi lo ha creato sta festeggiando qualcosa… Domani è l’ultimo giorno di un anno davvero molto molto particolare per ricchezza e per gioia… molte persone mi hanno regalato momenti meravigliosi e ricchi d’amore.  Ho imparato tantissimo, sono cambiata parecchio e somiglio sempre di più  a quello che vorrei essere… e allora ho voglia di festeggiare con voi un anno passato assieme alle pagine di questo blog per cui ecco il premio

26112189_10215258800494116_8320865657621895416_n

il premio in palio è una tovaglietta da colazione in tema natalizio e come fare a vincerla?

  1. condividete il concorso 
  2. iscrivetevi al mio blog 
  3. scrivete un commento al mio post su fb 

al 7 di gennaio estrarrò il nome della persona che vincerà la tovaglietta e quindi vi manderò un messaggio per avere il vostro indirizzo.

 

SONO SOLO LAVORETTI…

un po come cantava Bennato sono solo canzonette. Mi fa sempre sorridere quando alcune persone si rivolgono a me e con tono quasi di biasimo mi dicono …”ma questi lavoretti li fai tu?” oppure “ma non ti annoi a star li con i tuoi lavoretti”. Ebbene no non mi annoio, per me creare è il modo in cui mi esprimo, il modo in cui rifletto, il modo in cui in un certo senso medito…la sicurezza di abbandonarsi ai punti di un nuovo progetto di maglia, il calore nel manipolare la lana o l’eccitazione nella scelta dei tessuti da abbinare per me equivale a star bene è il modo in cui recupero le energie per veicolarle al cervello per quando lavoro. Insomma non sono solo lavoretti ma di solito sono momenti che regalo a qualcuno cui voglio estremamente bene. Diciamo che sono la concretizzazione della serenità e quindi no non mi annoia anzi.. mi annoio di più a passare il tempo a pranzi o cene in cui non so cosa fare e gli argomenti non sono proprio i miei preferiti.

Oggi pomeriggio sono andata in un negozio di lana a Pinerolo che si chiama Filo-sofia , per me è stata una novità anche se in realtà è aperto da un po’: il venerdì c’è il knit cafè e approfittando  della giornata di ferie ho deciso di parteciparvi.  il negozio è davvero bellissimo fornitissimo e soprattutto fornito di filati davvero vari dai pregiatissimi tinti a mano a quelli più commerciali senza però scendere di qualità… entrando nel negozio sentire immediatamente la competenza della padrona di casa e la gioia che mette nel suo lavoro… potrete ammirare bellissimi scialli e simpaticissimi pupazzi amigurumi … tecnica che io adoro. Spesso chi come me vive in valle guarda ai negozi di Torino con un po’ di invidia… non è questo il caso… se vi piace fare maglia e uncinetto, se volete imparare e se volete stare assieme ecco il posto è quello giusto e non potete non farci un giro. Passare del tempo in posti così mi fa sentire più diciamo … normale e i miei non sono più solo lavoretti.

Così in compagnia ho continuato il modello Bellezza interiore sempre di Emma Fassio e poi la sera ho terminato il mitico berretto Mar’s Hat …. stasera ci darò dentro con la maglia perchè la vorrei indossare al più presto.

Intanto questi giorni ho messo nuovamente in ordine la mia craft room… piano piano c’è sempre più organizzazione.

…profumo di feste

in questi giorni ci ho dato dentro con le questioni natalizie … nonostante gli orari un po’ assurdi, gli sioperi dei mezzi e i sempre attuali ritardi di Tremitalia sono riuscita a concludere la maratona natalizia incolume , senza crisi di panico e ora posso godermi la parte che preferisco…..gli incontri natalizi. Adoro incontrare amici sparsi approfittando dello scambio auguri per vedersi almeno per un caffè; proprio come è successo con Cecilia. Non ci vedevamo da un sacco e come semrpe è stato davvero meraviglioso… parlare con le persone che ci vogliono bene e a cui noi stessi ne vogliamo è un chiaro esempio di come il tempo bene speso si trasformi in energia che ti riempie di voglia di vivere e di gioia. Vi sembrerà un post un po’ melenso pazienza … sarà un post dal sapore candy candy … daltronde è il periodo siamo tutti più buoni o no?

Questo è enahe il periodo in cui si tirnao le fila dell’anno in conclusione … ma è ancora troppo presto per pensare a cosa scrivere nella nuova agenda del 2018.25152149_10215098449965453_8765233591340331277_n

i miei animali in compenso riescono a lasciamri sempre senza parole … io sposto il materiale e loro si conformano agli spazi più assurdi come se non avessro comode cucce

intanto ho inziato un altro libro … è Lars Kepler a tenermi compagni in treno ad ora lo trovo davvero coinvolgente.. vi farò sapere appena lo finisco

6020608

 

progetti ….

Tutto corre ai milla all’ora sono riuscita a portare a termini dei progetti creativi tra cui la mia prima maglia ai ferri iniziata esattamente un anno fa e il bellisismo scialle disegnato da Nonnachiare che fortunatamente ho finito in meno tempo…

al lavoro tutto va veloce … mi sono buscata una brutta influenza che ha trasformato me e anche al voce in Shreck …. e ho scoperto lìutilità dei fumenti con la camomilla romana grazie alla mia mitica amica Gisella e ora mai più senza … per le vie respiratorie sono davvero un toccasana.

al lavoro sono rientrata ma mi sono anche fatta un paio dic occole tra cui questi bellisismi calzini da Tiger e questa buonissima tisana panna e fragola che ha un profumo paradisiaco

Devo mettere assieme moltre altre cose… ci avviciniamo pure al NAtale il che comporta che mi getterò in altri progetti … al lavoro devo concludere un sacco di cose ma sono profondamente soddisfatta di me anche se appena vedo un cusciono collasso