libri

LIBRO 23/19

Accidenti ragazzi qui praticamente è arrivato l’autunno. Per una volta ci ho azzeccato nella scelta delle ferie ma non è di questo che volevo parlare.

Siamo arrivati al libro 23, mal che vada avrò letto almeno 2 libri al mese ma spero di portarmi a casa ancora qualche libricino magari di poche centinaia di pagine. Non è certo una gara ma, considerato che per me leggere equivale al benessere, visto che sto meglio preferisco non interrompere le buone abitudini. Veniamo al libro; questa volta ho scelto un saggio “Se niente importa. Perché mangiamo gli animali?” .

Prima che a qualcuno venga l’orticaria io non sono un animalista nè un vegano integralista, sono un essere unano che si fa delle domande e cerca le risposte in ogni direzione. Sono anche un soggetto che lavora in ambito scientifico quindi determinate informazioni le dovrei padroneggiare e di certo non temere. Ho incontrato questo autore per caso tra le pagine del Venerdì di Repubblica, c’era un dossier inerente la necessità della riduzione della dieta carnivora a causa dell’impatto sul clima ecc ecc.

L’intervista mi è piaciuta e mi sono comprata entrambi i libri . Di certo non sto qui a raccontarvelo ma vi posso dire che l’approccio mi è piaciuto, una piccola critica è che si basa su numeri e casistiche Americane non credo che nel continente Europeo i dati siano sovrapponibili proprio per una questione culturale …ma lo dico in modo del tutto pregiudizievole. Insomma un libro che si pone delle domande che a me è piaciuto, è ormai anacronistico non pensare alle questioni climatiche e a come alcune nostre abitudini dovrebbero cambiare. Di certo non si salva il mondo non mangiando carne e facendo 100 viaggia aeri l’anno … ma se ognuno prestasse maggiore attenzione ad alcune abitudini e fosse più consapevole di ciò che gli serve per vivere forse qualcosa potrebbe cambiare.

Bene stop con il momento pippone … se vi piace il genere è un libro assolutamente da leggere , lui scrive benissimo e devo dire che si è abbastanza contenuto nelle descrizioni teatrali sulla lavorazione animale

me · relax · Senza categoria

CALDO NON TI TEMO

Come mi piacerebbe poter dire una cosa del genere. La verità è che io in estate sono insopportabile, la reincarnazione di satana; dormo poco ho spesso il muso ….sudo divento rossa in viso subito mi si irritano le cosce se metto le gonne e con grande facilità mi si formano le bolle ai piedi insomma una strage. Lasciamo fatto tutto questo scoprirsi che non aiuta proprio l’autostima insomma io e l’estate non andiamo d’accordo in generale fin dai tempi delle elementari: perché finiva la scuola , non vedevo le amiche e c’è troppa luce insomma niente io sono una tipa autunnale.

Anche quest’anno ho deciso di fare l’abbonamento al parco Zoom perchè ho la fortuna di viverci vicino (15 minuti di auto). Onestamente mio marito non fa vacanze in estate io non ho voglia di farmi tutte le vacanze da sola … altre sì aborro l’idea di rimanere bellamente a casa a soffocare ….lo so lo so che in città è pure peggio.

Comunque ho deciso di andare in piscina tutti i sabati in modo da obbligarmi a riposare e a staccare dalla routine… in più è meglio che io stia un po’ lontano da casa se Silvio lavora perchè non ho un ottimo rapporto con le api. Meglio quindi andare via almeno non ci sono discussioni …lo so sarà poco profondo come comportamento ma francamente meglio fare cose separatamente.

A me piace il parco zoom …spesso lo sento criticare per il costo, che in effetti è decisamente elevato, ma io ritengo che se si voglio vedere ambienti e animali curati, puliti e sani non si può certo pagare il biglietto 10 euro. l’abbonamento è decisamente conveniente se si vive vicini: costa 130 euro è compreso parco piscina e parcheggio .. ci puoi andare quando vuoi…. insomma in quatto ingressi praticamente te lo ripaghi. L’obiettivo di quest’estate è quindi sfruttare l’abbonamento e usare il sabato per leggere come non ci fosse un domani anche con il sedere a mollo in acqua

me · relax

Piccoli esploratori

Arrivo a casa distrutta dalla caldazza torinese…. godo come un riccio di questo venticello preludio forse di un temporale … ma ormai sono a casa chissene. Mi svacco… cioè distendo le mie adipose membra sulla poltrona del balcone e ammiro il mio giardino…. talmente verde che tra un po’ esce Moogli a saltarmi

 

dalle frasche -dicesi urge resecare le fronde- e niente vedo lei tenera timida gatta che li mortacci sua fa le.scalate sul telo del gazebo… eh niente ridente felino che te possino nonostante lo.smisurato.amore che ho per te, per altro ormai geriatrico felino sappi che le spese ortopediche o osteopatiche saranno addebitate sul tuo conto

me · relax

a volte…

Capitano anche a voi quei periodi in cui sentite il bisogno di essere lasciati in pace e di lasciar correre gran parte delle cose? quei momenti in cui sembrate infastiditi o arrabbiati ma semplicemente vi sentite nel posto sbagliato? In questo periodo ho da mettere a posto un po’ di cose ma soprattutto sono alla ricerca di segnali che mi facciano capire cosa diamine voglio fare… Cerco quindi di ridurre al massimo le interferenze facendo cose che  mi piacciono e tenendo lontane le rotture di scatole e i sentimenti negativi. Questo week end mi sono nuovamente regalata dei momenti di pace con la mia famiglia immersa nella natura giocando con animali che non si vedono se non  in aree protette.

Ho fatto l’abbonamento stagionale a Zoom perchè come sempre nei mesi estivi mio marito lavora e quindi non sono previste vacanze al mare ecc e quindi è un modo per ritagliarsi un pezzo di relax in queste calde giornate di sole… il top è andarci con le persone cui voglio bene perchè il connubio relax e risate è garantito…..

In queste settimane mi sono persa l’abbonamento del treno con tanto di processioni in ufficio per rifarlo e ho avuto una serie di preoccupazioni per fortuna risolte .a ringrazio di cuore la mia famiglia e gli amici che mi sostengo e che sono sempre presenti volendomi bene.

Mio marito sta lavorando un sacco ma per fortuna il miele d’acacia è pronto per essere etichettato e venduto a breve sistemeremo quello di castagno e quindi ci eclisseremo per delle meritate vacanze …. per fortuna anche i quadrupedi di casa mi dimostrano amore e comprensione 37194040_10217025108370709_7699863221892546560_n

me · relax

pensieri in vacanza….

a casa mia la domenica è relax per tutti, se possiamo evitiamo anche di andare in giro per negozi proprio perché ci piace goderci la famiglia e a me piace anche credere (o illudermi) che anche gli altri lo possano fare anche se faccio un lavoro dove lavorare di domenica è normale …

mi ricordo quanto erano difficili quei periodi quindi oggi santifico il regalo che ho ottenuto avendo le festività a casa godendomela il più possibile.  Se possibile mi dedico alla creatività ma anche a coccolare i miei animaletti che sembra sappiano contare i blocco casagiorni della settimana e non aspettano altro che piazzarsi il più vicino possibile a me. Questa è l’ultima settimana di lavoro prima delle tanto attese vacanze con Gisella ..non mi porterò dietro molte cose ma di certo un progetto creativo non me lo lascio scappare. non credo riuscirò ad aggiornare il blog in vacanza perchè quest’anno a differenza dello scorso il PC non me lo porto e con l’app dal cell un po’ mi annoio ad aggiornarlo.

Quando tornerò da queste vacanze voglio darmi delle risposte chiare e risolutive almeno per le domande che sono concrete…..

relax

il cane

otello sonnoa volte chi non ha figli ma ha degli animali; soprattutto un cane, viene accusato di trattarli come figli e spesso le persone non vengono capite. Io vivo in campagna ho un cane e faccio outing: sono un pessimo educatore di quadrupedi al punto che Otello pensa io sia sua sorella (forse dovevo dargli un nome un po’ meno impegnativo…. chessò Rintintin…) vabbè questa è un’altra questione. Torniamo a bomba avete presente quando loro con quel bel musettino ti guardano e tu ti sciogli che sembri rimbambito? Ecco la colpa non è solo nostra… pare che la relazione tra i cani e il loro padrone sia molto simile di quella delle madri coi propri figli : guardandosi l’un l’altro sentono un legame emotivo.

Guardandosi negli occhi si produce ossitocina che è un po’ l’ormone delle coccole….. quindi sappiate … non siete rincoglionite ma solo in preda ai picchi ormonali ahahaha

knitting · me · relax

DIAMO COLPA A….

Ciao a tutti sono super latitante in questo periodo… ma ho una super nuova scusa una discreta anemia con carenza di ferro che sto integrando con compressa… do la colpa a questo per le dimenticanze di questo periodo direi che si può fare è un buon alibi e pure socialmente accettato… anemia

In questo periodo sto studiando parecchio e nuovi progetti prendono vita nella mia testolina sia per la vita hobbistica che in quella lavorativa continuo a confidare nelle previsioni di Paolo Fox…

intanto continua la saga delle foto intelligenti … il 19 era la festa del papà non potevo non incastrarlo … e poi mi stupisco che non trovo foto serie da mettere in curriculum guardate qua che bella famiglia di pazzerelli.happy familya

Per fortuna un po’ le temperature stanno migliorando, è cambiata l’ora ora la sera c’è più luce… che orrore così si ha sempre la sensazione di dover ancora fare qualcosa…. pant pant il relax arriva sempre più tardi e poi è ora di dormire perché altrimenti chi si alza alle 5.30?

ultimamente questa cosa dello svegliarmi presto mi pesa parecchio come pure le ore passate in treno, una volta ci ricamavo persino adesso proprio sono fortunata se non mi addormento già al Lingotto. Certo anche l’aria di primavera non aiuta … tra pochi giorni inizia aprile dolce dormire…. primavera

Intanato continuo con i miei progetti ho uno scialle a maglia ad ottimo punto e un bel progetto ad uncinetto che deve partire … in più vi devo ancora far vedere la quarta tappa del serendipyty … nel fine settimana ve lo faccio vedere assieme al quinto che devo ancora terminare; spero anche di imparare a fare i calzini a magli ma ad ora faccio solo macello.. adesso auguro a tutti una buona notte e soprattutto che i vostri sogni si possano esaudire

Senza categoria

…profumo di feste

in questi giorni ci ho dato dentro con le questioni natalizie … nonostante gli orari un po’ assurdi, gli sioperi dei mezzi e i sempre attuali ritardi di Tremitalia sono riuscita a concludere la maratona natalizia incolume , senza crisi di panico e ora posso godermi la parte che preferisco…..gli incontri natalizi. Adoro incontrare amici sparsi approfittando dello scambio auguri per vedersi almeno per un caffè; proprio come è successo con Cecilia. Non ci vedevamo da un sacco e come semrpe è stato davvero meraviglioso… parlare con le persone che ci vogliono bene e a cui noi stessi ne vogliamo è un chiaro esempio di come il tempo bene speso si trasformi in energia che ti riempie di voglia di vivere e di gioia. Vi sembrerà un post un po’ melenso pazienza … sarà un post dal sapore candy candy … daltronde è il periodo siamo tutti più buoni o no?

Questo è enahe il periodo in cui si tirnao le fila dell’anno in conclusione … ma è ancora troppo presto per pensare a cosa scrivere nella nuova agenda del 2018.25152149_10215098449965453_8765233591340331277_n

i miei animali in compenso riescono a lasciamri sempre senza parole … io sposto il materiale e loro si conformano agli spazi più assurdi come se non avessro comode cucce

intanto ho inziato un altro libro … è Lars Kepler a tenermi compagni in treno ad ora lo trovo davvero coinvolgente.. vi farò sapere appena lo finisco

6020608

 

knitting · me · relax · Senza categoria

TOP SEECRET

Il regalo più bello questo fine settimana me lo ha fatto il meteo … 50 cm di neve proprio tra venerdì e sabato. Che eblla la neve… il suo silenzio la magia della natura… Lo so lo so la neve è anche disagio ecc ecc ecc lo so lo so… Mi fa ridere leggere alcuni commenti sui social diciamo “antineve”specialmete da chi come me vive in comuni di montagna … voglio dire se decidi di andare a viviere in un posto dimenticato da Dio ora vorrai mica che tempo zero la neve si sciolga.. cioè ci andrebbero i termosifoni a pavimento per strada… forse la neve ci insegna che la vita comodo che noi pratichiamo un tmepo era un miraggio e nessuno è mai moprto a spalare la neve oppure a fare la stra a piedi per tornare a casa… insomma sono piccoli disagi che ci ricordano quanto forse il tempo della natura sia ormai diverso dal nostro…. forse bisognerebbe rifletterci un pochino.

Grazie a questo clima ho potuto dedicarmi alla mia passione creativa e alle coccole in famiglia che questa settimana ho davvero troppo trascurato a favore dal lavoro … ora mi aspetta una settimana corta e un weekend lungo… ho già mille idee e magari ci sta anche una bella ciaspolata vedremo con quanta energia arrvivo al venerdì.

ho un progetto top seecret cui sto alvorando e queste ore in cui era meglio non uscire ho potuto darci davvero dentro