NUOVI ARRIVI

quest’anno il mio compleanno è durato a lunghissimoooo questo perchè per fortuna ho tante persone che mi vogliono bene e che mi viziano quindi prima che si riesca ad andare a trovarle tutte mi restano coccole quasi fino a Natale così non vado in astinenza.

La mitica Luisa .. la mia mentore di maglia e di programmazione PC mi ha regalato il bellissimo borsello per le monete fatto a forma di Minion.. e non si capisce propiro come mai… mha (ormai nono posso più mascondere il mio amore per loro) utilissimi uncinetti mignon e la bellissima rivista in italiano Molly Makes … giusto per farmi venire altre mille idee da realizzare. Mentre greazie alla mia amica Laura a casa è arrivato un nuovo amico … il piccolo Vlad cari ospiti attenzione al collo quando vi siederete sul divano ahahha. Ringrazio entrambe che come semrpe sono state davvero dolcissime.24232685_10215017834190109_4473575825854816846_n

ed ecco invece il mio personale regalo… chi mi conosce lo sa io ho un vera e propria dipendenza da cancelleria e specialmente da agende in cui adoro organizzare qualunque cosa e soprattutto adoro, come gli adolescenti , collezionare ricordi. Quindi ques’anno mi sono regalata l’agenda della bravissima Scrapzelda se non la conoscete dovete assolutamente fare un salto sul suo shop oppure sul sulo profilo istagram… è anche la creatirce del gruppo di lettura fichissimo che da sempre spunti interessantisismi per gli acquisti intellettuali.  Quest’agenda mi piace un sacco perchè ti lascia tantisisme possibilità di interazione nonostante sia cartacea…un’esperienza bellisisma per chi come me adoroa il cartaceo in un’epoca dominata dall’elettornica.

Annunci

LA SIGNORA DEI GOMITOLI

Questo libro me lo ha regalato Gisella. Trattasi di un libro di fiabe ambientate in diverse città Italiane, un viaggio in giro per L’Italia raccontato da una vecchia cantastorie e dai suoi successori in piazza ai bambini. Lo so lo so ho quasi quarant’anni…. magari il periodo delle fiabe è passato, invece no le fiabe hanno il potere di scegliere le parole che meglio danno voce alle nostre emozioni; grazie a loro sogniamo, ci emozioniamo sentiamo vibrare quel benedetto fanciullino tanto decantato dal Pascoli.

Con questo libro riscopriamo la piazza e il racconto … io ci ho visto un po’ un moderno modello di trovatori e menestrelli interpretato da questa vecchia signora e dai suoi gomitolo colorati…. incontrarsi assieme in piazza ad ascoltare favole, un tempo passato in cui si tramandavano valori e credenze passando attraverso la condivisione anche delle emozioni. Il gruppo che aiuta il singolo ed un singolo che trova rifugio nel gruppo… questo forse è uno dei miei più grandi sogni.

la signora dei gomitoli_Insomma un libro da leggere assaporando ogni pagina e i luoghi raccontati e visitati magari nelle varie gite scolastiche potranno cambiare volto nelle nostre memorie

progetti ….

Tutto corre ai milla all’ora sono riuscita a portare a termini dei progetti creativi tra cui la mia prima maglia ai ferri iniziata esattamente un anno fa e il bellisismo scialle disegnato da Nonnachiare che fortunatamente ho finito in meno tempo…

al lavoro tutto va veloce … mi sono buscata una brutta influenza che ha trasformato me e anche al voce in Shreck …. e ho scoperto lìutilità dei fumenti con la camomilla romana grazie alla mia mitica amica Gisella e ora mai più senza … per le vie respiratorie sono davvero un toccasana.

al lavoro sono rientrata ma mi sono anche fatta un paio dic occole tra cui questi bellisismi calzini da Tiger e questa buonissima tisana panna e fragola che ha un profumo paradisiaco

Devo mettere assieme moltre altre cose… ci avviciniamo pure al NAtale il che comporta che mi getterò in altri progetti … al lavoro devo concludere un sacco di cose ma sono profondamente soddisfatta di me anche se appena vedo un cusciono collasso

BERGAMO CREATTIVA

è vergognosamente tantisismo che non scrivo questo perchè l’ultimo mese è stato pieno di lavoro ed emozioni che si sono susseguite in modo decisamente tumultuoso.

Q’est’anno ho atteso con enorme piacere l’arrivo di ottobre perchè mi sono regalata con la mia amica Gsella una bella gita a Bergamo per andare alla fiera Bergamo creattiva… chi bazzica nel mondo della creatività sa che qeuste fiere sparse per l’Italia sono un modo per incontrarsi tra creative, tra conoscere le persone che magari per anni sono state solo una foto su FB oppure un blog che seguiano con affetto. Questo è il volto dei social che mi piace quello che ti mette contattoc on le tue passioni e crea davvero una rete che ti permette di tornare a casa più felice. Ovviamente queste fiere sono pure un luogo di perdizione… come si fa a non comprare nulla?

I grandi protagonisti ques’anno sono stati i gomitoli preferendo quelli di nicchia cioè i tinti a mano oppure quelli di marchio straniero che qui si possono acquistare solo online e quindi devi accolarti le spese di spedizione…

Devo dire che per me è stata la possibilità di star bene con Gisella e di incontrare Anna (ovviamente non ci siamo fatte neppure una foto) amica Bergamasca conosciuta sul forum xsp di puntocroce e dal vivo nel 2010 al raduno delle crocettine a Roma, lei è sempre bellisisma e gentilissima, una donna speciale che è sempre nel mio cuore.

Insomma, una fiera in cui sicuramente ho lasciato un po’ di euro ma che mi ha dato tantisisme emozioni, sognie  voglia di nuovi progetti

in tutto questo vi chiederete ebbè nessun casino con le Ferrovie? nessuno ritardo? Eh no stavolta no eravamo a posto pure con i biglietti … ecco i biglietti dopo averli fatti è importati leggerli ahahah. Tornando da Bergamo avevamo prentto un trano per Milano Porta Garibaldi peccato che abbiamo preso quello per milano centrale stupendoci anche che il controllore ci avesse fatto un po’ di qeustioni per salire a causa di un differente prezzo…noi ovviamente non pensiamo al fatto che fosse diversa la stazione di arrivo ma che trenord fornse applica tariffe diverse in orari diversi… eccerto ma si puà essere messe male cosììì … risultato apena ce ne siamo accorte siamo corse a Milano porta Garibaldi per prendere il freccia rossa che altrimenti potevamno aspettare fino a Natale chiamteci Tuonatevi lascio una foto che vale più di mille parole 20171007_191019

Ah ecco stavo dimenticando..abbiamo pernottato in B&B davvero meraviglioso che ci ha offerto una colazione spettacolare … si chiama l’Angolo del Poeta seriamente consiglato ottimo anche per chi, come noi , è senza macchina.  Il posto l’ha scelto Gisella una garanzia in questa come in altre cose.

INVERSIONE DI TENDENZA

e niente ho sempre avuto il pollice nero e mai verde …se non con i fiori di plastica. Ma ho dei genitori che riescono a far nascere fiori sul cemento e colleghi che fanno proliferare la qualunque in ufficio…possibile mai che io non possa migliorare…. Eh niente allora non entrata in vivaio e ne ho scelte alcune… vi assicuro che le ho viste preoccupate… avessero avuto le gambe scappavano ajjahaha. vediamo se il prossimo anno le avrò ancora tutte con me …. ma sono determinata e io ho la capatosta.

giornate di corse e riunioni intervallate da sogni e progetti … mente e cuore galoppano ormai non cerco più neppure di stargli dietro e se mi perdo qualcosa …. quasi quasi il mondo non crolla (ho detto quasi). Ieri é iniziato Manualmente la fiera creativa di Torino (e non solo) … non volevo andarci per non cadere in tentazione ma mi spiaceva disertare proprio quella della mia città e quindi mi sono organizzata nelle ore successive al lavoro…

e in ottima compagnia …Susanna mi ucciderà per questo ma io mi ricordo quando la mia amicizia con Luisa é nata e vi giuro lei era alta come me…. ora niente una stangona e io invecchio… sono stata benissimo abbiamo visto cose meravigliose e ovviamente ho ceduto alle tentazioni ma devo dire moderatamente ….

e adesso relax sul divano perché mi aspetta una lunga settimana di ferieeeee

TETRIS DOMENICA

Dico una santa verità, anzi sacrosanta… anzi verità assoluta: le domeniche non sono mai abbastanza (questo credo trovi d’accordo chiunque indipendentemente dalle ideologie più disparate). Declino meglio le domeniche sono troppo poche per fare tutto quello che ci bazzica per la mente … non vi dico cosa passa nella mente di noi creative poi (e bada bene per creative non intendo Armani … ma chi come me ama dilettarsi con hobby end craft come si dice in inglese…almeno spero).

Insomma non vi nascondo che io godo come un riccio (nonostante non abbia di questo diretta esperienza) quando riesco ad incastrare tutti gli impegni creando una specie di giornata perfetta…. cioè una super combo di mercatini, amici e creatività cioè roba da jakpot… praticamente torni a casa apri la porta e senti il suono della vittoria.

amiche

Oggi avevo appuntamento con Gisella per andare a comprare la lana per il nostro nuovo progetto … ci cimenteremo con un KAL niente meno di West un bravissimo designer che crea scialli a maglia che ti lasciano di sale…. sia per struttura che per i colori..

ovviamente non potevo di certo lasciami scappare questa occasione… ma la lana giusta non ce l’avevo quindi abbiamo colto l’occasione per andare a trovare la mitica Ivana Battiston al mercato in via don Grioli a Torino. Missione compiuta lane acquistate… anzi già che ero li ne ho prese un po’ di più perché vuoi mica rimanere senza proprio quando esce un progetto perfetto per quel verde li no?

Quindi facciamo un bel giro al mercatino e c’erano un paio di cose che proprio li non ho potuto lasciare cioè una bellissima collana e anello la prima gialla in vetro e il secondo nei toni dell’arancio … assolutamente divini e ovviamente poco appariscenti ….ma che vi devo dire io li adoroooo.

Finito il nostro giro sono andata a pranzo da Enrico per la consueta festa della Madonnina dove ho potuto chiacchierare e rilassarmi con bellissime persone e quindi…. SUPER COMBO ho vinto tutto. Quindi penserete che non ho tutte le rotelle al posto giusto, il che corrisponde anche al vero ma quando hai domeniche così anche il lunedì ti pesa meno… ho detto meno…

SUMMER TIME

che dire..mi pare che sia definitivamente arrivata l’estate… a Torino già si boccheggia e tornare a casa permettendosi di lavorare a maglia senza che  le dita si attacchino ai filati mi pare un vero privilegio.

ultimamente mi pare di non aver tempo di fare tutto (oppuresono io che mi metto in testa di fare troppecose) risultato… un sacco di cose indietro da fare e un po’ di procrastinazioneserialeahahah

in questo periodo mi sono anche imposta di abbandonare un po’ le vesti da giovane marmotta o da elfo dei boschi versus una migliore versione un pochino più femminile

mi sono comprata uno zaino un po’ più elegante… tra l’altro comodissimo… io le borse a tracolla proprio non riesco a portarle sempre ..quando vado al lavoro nella borsa ci devo sempre mettere un sacco di cose e finisce che poi torno con le spalle scassate.. questa è un ottima via di mezzo acquistato su amazon fa la sua figura ed è davvero super comodo

si sta avvicinando la data della partenza per le vacanze al mare… quindi taglio e tinta erano d’obbligo… ma anche un bello smalto da sfoggiare coi sandali…già che mi mangio le unghie delle mani. Chissà se mai riuscirò a smettere .. vabbè lasciamo stare i propositi irrealizzabili.

stamattina mi alzo alle 6 … anche se é sabato… come sempre sono rintronata e faccio tutto seguendo strani automatismi. mi alzo alle 6 di sabato perché ho appuntamento con Gisella per andare a visitare la mostra di Haring a Milano. A Milano con 30 gradi al sabato… in treno regionale pieno di gente che pare carnevale. Gisella mi abita così bene che credo abbia preso i biglietti per due… pessimo automatismo anche quello. facciamo colazione ridiamo nessuno parla degli inutili biglietti…. arriviamo a Vercelli passa il controllore e una forza superiore la distrae…. é io capisco che ho viaggiato senza biglietto…. quasi muoio in tanti anni mai successo neppure di prendere il bus a torino… é mi rendo conto che magari un po di Ribelle inconsapevole c’è lho pure io… ti piacerebbe é solo Alzheimer. 
forse dovrei arrendermi alla stanchezza e fare meno cose ma non voglio perdere nemmeno un minuto dell’amore e della compagnia delle persone che mi amano perché la mia energia e coraggio li prendo sostanzialmente da li….

ovviamente i soldi risparmiati sono stati saggiamente investiti 
peró Gisella la prossima volta si fa una check list ne

è io che avevo preso anche l’ombrello per stare serena …

ma il ricordo di questa bella giornata rimarrà nel mio cuore… purtroppo non sulla mia agenda perché qualcuno ha buttato i biglietti….ahahahahaha 

MI SONO FATTA UN REGALO..

Perché? perché me lo merito, non perché è Pasqua o per compensare chissà quale mancanza. solo ed esclusivamente perché sento di meritarmelo. i miei sogni si sa sono sempre allocati nel mondo creativo forse perchè adoro davvero sognare, nonostante le sconfitte le frustrazioni ecc non ho mai smesso e spero di non farlo mai. Mi piace dove sono arrivata , mi sono tanto impegnata ad arrivare fino a qui, dovrei scrivere la tesi , ci sto provando ma le cose vanno un po’ a rilento… ho troppe idee che si affollano nella mente e non trovo le parole per riassumerle. il mio percorso all’Accademia procede alla grande, sono sempre più felice di andarci perché torno sempre con una versione … migliore di me..ma veniamo al regalo

dopo il corso di patchwork mi sono accorta che la mia povera macchina non ce la faceva proprio più e che non soddisfava più le mie esigenze … combinazione ad inizio mese c’è stato Manualmente a Torino… quale occasione migliore per prendere informazioni…. e invece delle informazioni ho preso direttamente lei…la mia piccola Guglielmina. Sabato l’ho ritirata e ovviamente subito testata e niente è amore e adesso lasciatemi da sola con leia a coccolarmi in questo fine week end di festa.

vi lascio il link per  creare Lina la gallina è un tutorial davvero semplice e versatile provate a farlo per addobbare la casa..oppure come me la scrivania al lavoro ..sarebbe bello anche fare una bella ghirlanda fuoriporta.

i nostri incontri creativi a Cantalupa continuano la prossima volta faremo il sottotazza ad uncinetto … un bel fiore che renderà primaverili le vostre tavole. Ah già quasi dimenticavo .. durante l’incontro per fare Lina siamo state fotografate nientemeno che dall’Eco del ChisoneFELICITÀ