wip….

una super soddisfazione nel momento in cui finisci un progetto, soprattutto un progetto a maglia; questo perché i lavori a maglia sono più lunghi di quelli a uncinetto (questo non in senso generale ma per me) quindi quando li finisco mi sento davvero soddisfatta. Vi sembrerà strano ma il momento ancora più bello è quello in cui scegli il progetto successivo…. visto che si sta avvicinando l’estate non posso mettermi a lavorare la lana (o meglio potrei ma so già che poi maledirò la mia idea geniale). La scelta quindi è caduta su un progetto di Emma Fassio da fare con il cotone Debby Bliss con il quale avevo fato già uno scialle… in questo modo doppio risultato… scenderà il volume dei miei filati e anche quello della mia wish list.

Annunci

SOS BABBO

Mannaggia la pupazza ho sdrenato l’arcolaio… mi sa che lunedì lo lascio al papy per rianimarlo. Questo l’avevo preso a un mercatino per pochi euro… ma mi scoccia l’idea di buttarlo.

Di.certo papà saprà come sistemarlo … intanto lo uso lo stesso.devo.finire un progetto made Laura Soria. AUGURO A TUTTI UNA BUONA PASQUA per me all’insegna del relax domiciliare

DIAMO COLPA A….

Ciao a tutti sono super latitante in questo periodo… ma ho una super nuova scusa una discreta anemia con carenza di ferro che sto integrando con compressa… do la colpa a questo per le dimenticanze di questo periodo direi che si può fare è un buon alibi e pure socialmente accettato… anemia

In questo periodo sto studiando parecchio e nuovi progetti prendono vita nella mia testolina sia per la vita hobbistica che in quella lavorativa continuo a confidare nelle previsioni di Paolo Fox…

intanto continua la saga delle foto intelligenti … il 19 era la festa del papà non potevo non incastrarlo … e poi mi stupisco che non trovo foto serie da mettere in curriculum guardate qua che bella famiglia di pazzerelli.happy familya

Per fortuna un po’ le temperature stanno migliorando, è cambiata l’ora ora la sera c’è più luce… che orrore così si ha sempre la sensazione di dover ancora fare qualcosa…. pant pant il relax arriva sempre più tardi e poi è ora di dormire perché altrimenti chi si alza alle 5.30?

ultimamente questa cosa dello svegliarmi presto mi pesa parecchio come pure le ore passate in treno, una volta ci ricamavo persino adesso proprio sono fortunata se non mi addormento già al Lingotto. Certo anche l’aria di primavera non aiuta … tra pochi giorni inizia aprile dolce dormire…. primavera

Intanato continuo con i miei progetti ho uno scialle a maglia ad ottimo punto e un bel progetto ad uncinetto che deve partire … in più vi devo ancora far vedere la quarta tappa del serendipyty … nel fine settimana ve lo faccio vedere assieme al quinto che devo ancora terminare; spero anche di imparare a fare i calzini a magli ma ad ora faccio solo macello.. adesso auguro a tutti una buona notte e soprattutto che i vostri sogni si possano esaudire

NUOVI INIZI

Vi stupirò con effetti speciali … vi ricordate il post in cui vi ho parlato dei KAL cui mi sono iscritta su Raverly? ebbene prima tappa del collo a maglia terminata assolutamente in tempo …

 nuovi inizi

lo sto lavorando con una lana super elastica e bella spessa che avevo preso in un negozio qui a Pinerolo e ho deciso di farlo super colorato , perché a me si sa il blak and withe proprio non dona. Ecco quindi il risultato di cui sono molto soddisfatta anche perchè ho imparato :

  • il punto grana di riso che conoscevo ma non avevo mai fatto
  • il double stitch che praticamente è una tecnica di ferri accorciati
  • e ho perfezionato il mio I-cord

devo dire che nonostante le spiegazioni siano in inglese l’insegnante è davvero brava.

Nella foto vedete anche i miei piedini in un bellissimo paio di ciabatte nuove anche loro mi ricordano di sorridere sempre. Grazie a Roberta che me le ha regalate le altre ormai erano fuori uso grazie al nostro Otello.

“IL BAMBINO NEL CASSETTO”

Perché per qualcuno avere un figlio è un sogno nel cassetto un desiderio che vogliono realizzare per essere più felici o completi e quando a realizzare questo sogno sono persone cui voglio bene mi piace un sacco creare qualcosa che possa coccolare il nuovo arrivato scaldadolo e custodendolo.

Scegliere il progetto è un po’ un momento generativo… ogni creazione è assolutamente personale e nessun bambino cui ho creato qualcosa ha un doppione … chissà mi piace pensare che sia la loro energia a farmi scegliere il modello migliore

261copertina Silvia_n

Ecco quindi svelato il mistero del primo lavoro top seecret…. la mia prima copertina Baby fatta a maglia devo dire che sono soddisfattissima perchè è venuta morbidissima. Modello free di Emma Fassio lo trovate su Raverly lana Kate by Ophelia ….. mi sono divertita anche se fare una copertina è un bell’impegno perchè a un certo punto hai paura di non finirla e per Natale è partita verso Roma. Regalo arrivato e apprezzato … per fortuna le poste han fatto il loro dovere anche se con 11 giorni di ritardo (notare che avev fatto il pacco celere 1 , facevo prima a scendere con Italo e consegnarlo a mano!!!) .

E’ troppo bello poi vedere i frugoletti avvolti nelle mie creazioni mi da l’idea di partecipare anche io al loro benessere … detto questo auguri a tutti i neo genitori affinchè svolgiate il vostro compito in modo consapevole e maturo

SONO SOLO LAVORETTI…

un po come cantava Bennato sono solo canzonette. Mi fa sempre sorridere quando alcune persone si rivolgono a me e con tono quasi di biasimo mi dicono …”ma questi lavoretti li fai tu?” oppure “ma non ti annoi a star li con i tuoi lavoretti”. Ebbene no non mi annoio, per me creare è il modo in cui mi esprimo, il modo in cui rifletto, il modo in cui in un certo senso medito…la sicurezza di abbandonarsi ai punti di un nuovo progetto di maglia, il calore nel manipolare la lana o l’eccitazione nella scelta dei tessuti da abbinare per me equivale a star bene è il modo in cui recupero le energie per veicolarle al cervello per quando lavoro. Insomma non sono solo lavoretti ma di solito sono momenti che regalo a qualcuno cui voglio estremamente bene. Diciamo che sono la concretizzazione della serenità e quindi no non mi annoia anzi.. mi annoio di più a passare il tempo a pranzi o cene in cui non so cosa fare e gli argomenti non sono proprio i miei preferiti.

Oggi pomeriggio sono andata in un negozio di lana a Pinerolo che si chiama Filo-sofia , per me è stata una novità anche se in realtà è aperto da un po’: il venerdì c’è il knit cafè e approfittando  della giornata di ferie ho deciso di parteciparvi.  il negozio è davvero bellissimo fornitissimo e soprattutto fornito di filati davvero vari dai pregiatissimi tinti a mano a quelli più commerciali senza però scendere di qualità… entrando nel negozio sentire immediatamente la competenza della padrona di casa e la gioia che mette nel suo lavoro… potrete ammirare bellissimi scialli e simpaticissimi pupazzi amigurumi … tecnica che io adoro. Spesso chi come me vive in valle guarda ai negozi di Torino con un po’ di invidia… non è questo il caso… se vi piace fare maglia e uncinetto, se volete imparare e se volete stare assieme ecco il posto è quello giusto e non potete non farci un giro. Passare del tempo in posti così mi fa sentire più diciamo … normale e i miei non sono più solo lavoretti.

Così in compagnia ho continuato il modello Bellezza interiore sempre di Emma Fassio e poi la sera ho terminato il mitico berretto Mar’s Hat …. stasera ci darò dentro con la maglia perchè la vorrei indossare al più presto.

Intanto questi giorni ho messo nuovamente in ordine la mia craft room… piano piano c’è sempre più organizzazione.

TESTA CALDA…..

ma che avete capito testa calda per me è un consiglio. Nel periodo invernale io senza berretto proprio non ci so stare anzi … giurato che se me lo dimentico mi viene immediatamente la cefalea, un po’ come la cervicalgia quando dimentico la sciarpa. Mi rendo conto che sto dando una bellissima immagine di me, praticamente sono in scadenza come lo yogurt in frigo da una settimana … per fortuna non faccio la muffa o per lo meno non ancora.

la mia passione per berretti e sciarpe ben si sposa con la mia passione verso la maglia e l’uncinetto anzi vi dirò di berretti ad uncinetto me ne sono fatta davvero parecchi mentre a maglia solo uno .. quindi mi sono imposta id recuperare. Ho scelto un modello di Emma Fassio che si chiama Mar’s Hat ed è assolutamente adatto anche alle principianti coi ferri circolari (vi lasci il link nel caso lo vogliate acquistare).26000958_10215233905351753_31073779085398064_n

Sono partita in quarta tutta gasata … mi sono sparata su Tim Vision un bel po di puntate di A good wife eeeeee tatatan mi sono accorta di aver capito male la ripetizione delle maglie e quindi?  E quindi niente ho creato un nuovo cappello …. non me ne voglia Emma (so che lei è per le personalizzazioni) il suo lo rifarò a breve …. mi ha fatto troppo ridere l’aver constatato di aver preso una super cantonata …. e voi che fate quando vi siete accorti di aver sbagliato qualcosa? Disfate tutto oppure trovate uno scaltro escamotage per evitare di rifare tutto quanto? io ho sempre cercato escamotage … lo so sono una brutta persona , ma di rifare tutto proprio non se ne parla. D’altronde io credo anche se se il lavoro ha qualche piccola imperfezione acquisti valore come fatto a mano… per la perfezione c’è già il lavoro seriale dell’industria…. ah già ovviamente parlo di piccoli errori … cioè di quelli che sai tu che li stai compiendo ma che gli altri potrebbero tranquillamente non vedere.

Il filato utilizzato è un Atzeca di Katia costo circa 8 euro al gomitolo …. un filato che rende molto e che è super morbido e io adoro