creatività · film · home · me · relax

LE MIE MANIE

Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore
Dalle ossessioni delle tue manie
Supererò le correnti gravitazionali
Lo spazio e la luce per non farti invecchiare
.

Battiato

Cantava il mitico Battiato…. io di manie ne ho davvero un sacco; attualmente ne sono più consapevole e le controllo meglio ma veramente a volte mi ritrovo a riderne perché ancora mi fanno sbroccare. All’inizio mi credo delle abitudini che sostanzialmente mi diano l’illusione del controllo ma poi ne rimango sostanzialmente ingabbiata. A voi come va? ne avete di manie? Riuscite a gestirle o ne siete schiacciati? Io principalmente ne rido e cerco di usarle in mod più razionale provo ad elencarne alcune

bullet journal
  • la puntualità …su questa non riesco a venire a compromessi neppure oggi dopo tanti anni, responsabile mia madre che ci preparava ore prima anche per la messa …neppure dovessimo imbarcarci in aereo ogni domenica.
  • le liste: non solo quella della spesa ma sostanzialmente credo di avere una lista per ogni cosa e di fare liste ogni volta che mi pare che i pensieri siano così ingarbugliate da non trovare un’uscita …eh già perché nel mio caso quando distribuivano la pazienza ero in bagno
  • la cancelleria: bhe vorrai mica scrivere le liste con una impersonale bic nera no? io amo le penne colorate, i post-it le carte su cui scrivere, gli evidenziatori non vi dico per decenza il numero di quadernini in mio possessi …non li riempirei tutti neppure fossi la reincarnazione dei Hemingway.
  • le serie tv: questa forse è quella che mi ingabbia di più perché mi ruba più tempo…. eh già perché non è che riesco a fare come gli altri che guardano la tv mentre fanno altre cose: ricamano, cucinano, puliscono o fanno maglia. Eh no io devo star concentrata sulla storia e sui personaggi…. ecco ne faccio indigestione mannaggia ad amazon prime video…. resisto a Netflix altrimenti non leggerei neppure più un deplian.

film · Senza categoria

JOJO RABBIT

Qualche giorno fa io e Silvio dovevamo decidere come occupare la domenica in modo da non crogiolarci ognuno per conto proprio nei rispettivi smartphone o libri o riviste o hobby, quest’anno ci stiamo impegnando nel cercare di fare delle cose assieme, anche piccoline ma almeno non in solitaria. Mi sono messa a girovagare su MYMOVIEs (voi come vi orientate nel mare magnum della filmografia? ormai ogni settimana ne escono almeno tre nuovi) e sono incappata in una locandina di un film che mi ha subito acchiappata.

Onestamente non avevo sentito parlare di JOJO rabbit, lo so che gennaio è il mese della memoria, ma non mi ero premurata di andare a cercare se dessero qualcosa di nuovo sul tema. Alla fine abbiamo deciso di fidarci del mio istinto e delle recensioni della piattaforma.

Siamo arrivati al cinema in anticipo ma alla partenza dei titoli pubblicitari saremmo state 30 persona massimo il che ha iniziato a generare un certo tipo di panico ” O mio Dio se è una ciofeca Silvio me lo rinfaccia fino al 2025″ .. vabbè magari voi direte .. e per fortuna che c’era poca gente almeno cè meno casino …. verissimo ma per pochi che siano cè sempre qualcuno che mangia pop corn che al chiuso fanno quell’orribile puzza …insomma non divaghiamo.

Il film è una bomba mai banale ricco di colpi di scena, diverte, dolce e triste nel giusto mix attori e regia super, devo dire che anche le parti in cui ci sono i dialogo del bambino con l’amico immaginario (Hitler) sono davvero spassose, altre scene ti prendono e ti portano negli abissi dell’animo umano. Bellissime le riflessioni sull’integrazione …insomma un film assolutamente da andare a vedere

film

TOLO TOLO

ed eccoci qui anche noi siamo andati a vedere l’ultimo fil di Checco Zalone perchè sorpresa sorpresa a me piace veramente tanto. Non mi sento assolutamente in dovere di giustificarmi a me piace ridere lui lo sa far fare … diciamo che richiesta e offerta si incontrano sullo schermo cinematografico. Lungi da me dare un parere sulla regia … cosa di cui sono più ignorante di una scarpa il mio intento è solo darne una modestissima opinione.

A me il film è piaciuto, le battute erano originali e davvero simpatiche, moltissimi spezzoni erano carichi di emozioni fortissime anche se il clima in cui erano inseriti era canzonatorio. La scena del naufrago è davvero spiazzante e onestamente mi piace anche l’immagine della donna che emerge.

insomma non intendo certo recensire film ma francamente consiglio di vederlo