book · creatività · crochet · knitting · libri · me · relax

LIBRO20/20

Ho letto di questo libro su molti blog di amiche creative. Io ho iniziato a fare maglia circa cinque anni fa, per me è stata una conquista graduale raggiunta con parecchio esercizio non senza consumare i tasti stop and go di vari video You Tube. Nella mia vita, però è sempre stata presente; sempre a casa mia sono stati presenti gomitoli. Mia madre mi ha confezionato maglie bellissime e ricordo merende a casa della nonna dove lei e la zia facevano soprattutto calzini; guardare le loro sapienti mani destreggiarsi con il gioco di ferri allora credo fosse quasi magico. I filati hanno accompagnato tutta la mia vita come creatività manuale, come rifugio di bellezza come riserva di gioia.

La maglia è stata famiglia, casa fondamentalmente calore e mamma. Mia madre ha provato tante volte ad insegnarmi ma da giovane non avevo voglia, non ne intuivo il potere di ristoro che poteva avere per la mia mente e per il mio cuore. Per fortuna sono sempre stata attratta dal mondo creativo e non mi sono mai chiusa alle novità, complici anche le frequentazioni ho riabbracciato il mondo dei filati prima con l’uncinetto e poi con i ferri. Imparare questa nobile arte sicuramente mi ha aiutato a sciogliere parecchi nodi nella mia mente e nel mio cuore riavvicinandomi ad un modo di essere più attento ed autentico nei miei confronti e anche verso gli altri. mi piace pensare che riappropriarmi della confidenza con quei filati mi abbia anche un po’ riconciliato con la linea familiare. Insomma questo libro ripercorre in modo acuto l’evoluzione femminile e l’emancipazione di genere alla luce di questa arte intrecciando il tutto alla biografia dell’autrice.

fa per te se

  • ami la maglia
  • ti interessi di parità di genere
  • ti piace la dimensione creativa

non fa per te se:

  • ti annoia anche solo pensare alla maglia
  • pensi che il femminismo sia roba vecchia
  • pensi che sian solo lavoretti
crochet · libri · me · relax

Profumo di regali

Non guardo quasi mai le statistiche del blog . .. non lo scrivo certo per popolarità Oggi ci ho dato un’occhiata e ho potuto vedere che sono arrivata a 3600 visitatori… Ringrazio tutti quelli che passano a leggere le mie parole sorridendo o riflettendo con me. Ho quindi pensato di aprire un contest cioè un concorso a estrazione tra i miei lettori. Ho preparato un ciondolo a uncinetto che può anche trasformarsi in segnalibro… ho reso lo schema free a un blog trovato su pinterest sul sito craftpassion. Come fare ad averlo? Condividete l’immagine del contest sul vostro blog pagina FB oppure anche su Instagram e taggatemi nei commenti in modo che io metta il vostro nome nell’urna delle estrazioni… Ovviamente verrete contattati per l’indirizzo cui spedire.  Scadenza sabato sera alle 24 estrazioni domenica mattina

creatività · crochet · knitting · me · relax

COLORIAMO LE GIORNATE…

a volte ci troviamo immersi in giornate grige con umori pessimi perchè siamo impegnati a guardarci l’ombelico. Se alzassimo lo sguardo potremmo trovare un amico con cui andare al mercato, prendere un caffè, scambiarsi consigli oppure semplicemente stare assieme. Io ho un sacco di persone che mi vogliono bene, è un dono cui non penso spesso e per il quale non ringrazio abbastanza , anche io spesso vittima dell’adorazione ombelicale… nel mio caso è proprio un problema trovarlo per cui potrei pure essere giustificato o comunque avere un premo come giovane archeologo…

La scorsa settimana mi sono trovata con Gisella per dare nuova vita ad un sacco di lana che mi ha regalato Lucia e così ho ricevuto in dono una domenica piena di gioia senza fare nulla se non stare con altri.  Ricordiamocelo ogni tanto che per non essere soli occorre per prima cosa altare lo sguardo per incontrare gli occhi di qualcun altro.  Oggi inizio le ferie voglio aggiornare il blog e dedicarmi a un sacco di cose tra cui tinteggiare cucina e scale…. vediamo cosa ne uscirà

ovviamente grazie a Filly per aver organizzato il corso di tintura della lana presso la Merceria Pessiva di Rivoli e ai prezioni insegnamenti di Elbert altrimenti col cavolo che riuscivamo nella produzione.

Ps io devo ancora fare i gomitoli… altro che meditazione zen questa si che sarà un’esperienza di profonda introspezione

crochet · me · relax

nuovi dettagli

un oggetto fatto a mano sta bene in casa, da personalità e originalità anche agli angoli più insipidi. Per fare quell’oggetto qualcuno ha investito il suo tempo, magari libero pensando alla persona per cui lo stava confezionando. Probabilmente nel scegliere il modello ha scartabellato miriadi di schemi in modo da aderire ai gusti del ricevente, oppure ha addirittura ideato il pattern per creare quell’oggetto. A me piacciono le cose fatte a mano che siano collane , scialli, maglie oggetti in legno o in ceramica amo queste cose perchè le scelgo assonanti con la mia personalità. bagno8_SH30_OU29_AC_US218_Amo la mia creatività perchè mi permette in un  sabato afoso mentre faccio le pulizie di crearmi un nuovo portasapone liquido e tutto ha un aspetto diverso. Ultimamente cerco di essere attenta anche negli acquisti delle materie prime, stoffe… lane ecc in modo da avere un prodotto finito che profumi delle storie delle persone che ne anno permesso l’esistenza. Lavorare a mano è un modo per dire al nostro cervello che è possibile concretizzare i nostri pensieri e in un certo senso i propri sogni. Anche oggi è stata una giornata veramente calda.. ieri non ho visto neppure una stella cadente …magari recupero questa notte. Oggi mi sono messa d’impegno a leggere un manuale sull’utilizzo del web per imparare a usarlo al meglio per raccontare i propri prodotti sto cercando di capire se è una strada che potrebbe servire a mio marito che fa l’apicultore.  Onestamente non vedo l’ora che finisca il periodo estivo , tutta questa luce e questo caldo iniziano a stressarmi anche se la cosa che amo di meno dell’estate sono le assenze, le chiusure dei negozi … e in unn certo senso la banalità del periodo….

crochet · me · relax

VACANZA ROMAGNOLA

sabato io e Gisella siamo partite alla volta di Bellaria aspettative: relax , sole, cibo risate e un po’ di cultura. abbiamo preso il nostro bel trenino e ci siamo fatte il viaggio belle comode sferruzzando e leggendo.

Arrivate a Rimini momento di relax e pausa panino e poi siamo partite alla volta di Bellaria …che bello attraversarne il centro immergendo i sensi nel profumo dei tigli … che io babbea credevo fosse di gelsomino… ma pazienza lo so che tanto Gisella ha sempre ragione…. stupendo vedere il mare e assaporare la brezza che ne accompagna il suono. Arrivate in hotel tempo zero ci siamo spiaggiate godendoci il primo solo mentre qui in Piemonte stava sbarcando Noè.

 

Ad inizio settimana abbiamo fatto un bellissimo giro a Ravenna immergendoci nei meravigliosi mosaici che avevo visto anni fa ma non mi ricordavo quanto fossero belli. Ravenna è davvero una città carina da girare con tutta calma e piena di suggestioni artistiche anche il nome delle vie ha la targa in mosaico…un dettaglio che proprio non ricordavo. Come sempre ci siamo perse l’orientamento fuori dalla stazione subito recuperato a Sant’Ampollinare …. davvero una meraviglia. Ci siamo fatte il biglietto unico in modo da vedere anche san Vitale , il battistero e il museo dove ci siamo fatte veramente un sacco di risate davanti a un quadro dove io come al solito ho fatto la cretina PIETA’.

poi sono arrivate le nostre amiche di uncinetto ed abbiamo iniziato al lavorare al progetto comune che poi è stato vinto dalla mitica Ombretta. insomma sono state giornate piene, piene di relax e piene d’amore. Sono davvero felice di essermi concessa questa vacanza e di aver condiviso tempo, emozioni e risate con amiche che conoscevo da tempo e con altre nuove splendide anime affini…. insomma sto na crema anche se al lavoro   il rientro è sempre traumatico.

crochet

SCALDACOLLO

Lo so lo so .. tra scialli sciarpe e scaldacolli quest’anno mi sono leggermente lasciata andare… so bene di avere un solo collo ma quanti vestiti abbiamo da abbinarci?

La mitica Laura Soria ha studiato un progetto di scaldacollo freeform che sembrava fatto apposta per un paio di matasse avevo li ferme e ancora nona avevano trovato allocazione e quindi…

quindi ovviamente ho aprtecipato ed eco che cosa ho prodotto…

mi piace molto perchè è davvero particolare… gli oggetti freeform sono veramente unici.. ogni hand made lo è (starete pensando) ma il crochet freeform rende un qualsiasi capo una vera opera d’arte …. ecco dunque la mia interpretazione dle progetto. Grazie mille a Laura e alle sua superlative idee … buona settimana a tutti per fortuna questa è lavorativamente corta.

crochet · knitting · me · relax

SOS BABBO

Mannaggia la pupazza ho sdrenato l’arcolaio… mi sa che lunedì lo lascio al papy per rianimarlo. Questo l’avevo preso a un mercatino per pochi euro… ma mi scoccia l’idea di buttarlo.

Di.certo papà saprà come sistemarlo … intanto lo uso lo stesso.devo.finire un progetto made Laura Soria. AUGURO A TUTTI UNA BUONA PASQUA per me all’insegna del relax domiciliare

crochet

BUONGIORNO

Tanto per non smentirmi ho aderito ad un progetto amigurumi per San Valentino organizzato dal Forum amigurumi word, dove devo dire hanno sempre un sacco di simpatiche idee peccato non avere 2000 ora per realizzare tutto quello che vorrei. Ho deciso di aderire anche perchè gli amigurumi sono un buon modo per smaltire del filato, di solito non sono troppo grandi e poi come dice la mia amica Gisella diventano dei ciapapuer per cui non devono essere fatti con la lana merionos ahahha.

Gli amigurumi sono stato il mio primo approccio all’uncinetto quindi è un modo cui torno sempre con piacere…. in più amo visceralmente i pupazzetti per cui quando posso me ne faccio qualcuno…. come per qualsiasi mondo creativo anche qui abbiamo un sacco di bravissime designers ma devo dire che la mia preferita è airali ... Ilaria è italiana ed attualmente vive a Londra e io devo dire che adoro tutti i sui lavori… io ne ho realizzati davvero parecchi: i tre porcellini, gli alberelli natalizi , l cappa per mia sorella ed un paio di cappelli di sicuro… di certo ho realizzato dei guantini chiudi pacco, insomma quando ho voglia di amigurumi lei è un porto sicuro… ah già ho fatto anche da tester per un mandala che è finito a decorare un luogo a me molto caro. Se avete voglia fatevi un giro sul suo blog ci sono sempre un sacco di progetti anche free e lei è super disponibile a qualsiasi spiegazione. E voi fate gli amigurumi oppure ne comprate già fatti .. oppure sbavate dietro a qualche designer in particolare? è un mondo molto giovane e sempre in grande fermento se avete da suggerirmi qualcuno ben venga.

crochet · cucito · Senza categoria

CONSEGNE

oggi abbiamo festeggiato il compleanno della mia nipotina più piccola che si chiama Giulia… avendo una zia poco seria oltre alla bellissima coperta nuova (bando alla modestia) si è vista recapitare anche il regalo strano.

Ho trovato da Tiger (e dove altrimenti avrei potuto trovare una roba del genere?) dei biglietti augurali a forma di occhiali con le candeline sopra .. ovviamente le bambine hanno super gradito… e chi mi batte con lo spirito fanciullesco??? compleano-giulia-n.jpg

La coperta è piaciuta .. alla fine ieri sera l’ho lavata ed è diventata ancora più paffutella sembra davvero una nuvola sotto cui riscaldarti, ci ho aggiunto un piccolo yoyo nell’angolo per coprire un’imperfezione e poi l’etichetta fatto a mano … in questo caso ho potuto usare quelle rosa che non sono mai abbinabile a una mazza

Questo fine settimana è stato intenso e non ho potuto occuparmi dei mie lavori in corso perché sabato ho ricominciato il percorso all’Accademia di Psicosintesi e quindi la giornata è stata densa di emozioni e pensieri.. la domenica ve l’ho appena raccontata, domani si riparte con il lunedì ma per fortuna martedì mi rintano una giornata alle terme ne ho proprio voglia. Auguro a tutti un ottimo inizio di settimana intanto io mi sono proposta di lavorare a questa sciarpa perchè è un peccato lasciarla lì sciarpa bolle

crochet · me · relax · Senza categoria

MILLE BOLLE BLU

le settimane corrono veloci ma mi piace pensare che sto utilizzando bene tutto il tempo senza sprecarne guardando stupidità alla TV . Sono in pari con la tappa dello scialle che sta diventando sempre più bello (a presto le foto devo fare il collage perché ormai é troppo lungo per stare in una foto). Intanto ho iniziato un progetto della scuola freeform di Laura Soria …obiettivo creare bolle inserirle nelle grandi e fare una bellissima sciarpa.

Io amo questi lavori colorati perché mi danno gioia. i colori ci aiutano a potenziare le nostre emozioni per me una vita glamour non é certo blak and white…. mise che uso invece quando mi voglio nascondere o omologare…. ma anche a quel punto non rinuncio a un accessorio colorato. oggi é lunedì … lunedì prima delle ferie già assaporo il silenzio della sveglia …..