me

BUON COMPLEANNO

Stamattina mi sono svegliata con il dubbio di voler scrivere o meno questo post, che alla fine è un rito che mi accompagna da anni. Ieri tantissimi mi hanno scritto per farmi gli auguri e credo che per il primo anno, e ormai ne son passati 41, il mio ringraziamento non possa essere più vero. Da venerdì scorso sono chiusa in casa in isolamento perché mi sono beccata il mitico COVID è stato lui il mio unico compagno in questo strano compleanno. Eh già me lo sono beccato nonostante le mille attenzioni, nonostante non vada a cena fuori da tre mesi, nonostante mille cose. Appena me lo hanno comunicato alla comparsa dei primi sintomi ho provato una rabbia incredibile … eppure ero stata attenta. In un attimo tutte le polemiche da web hanno fatto cassa di risonanza buttandomi in una specie di giudizio universale. Da li i primi sintomi e quindi la fottutissima paura della malattia gestita in completa solitudine. Perché la mente lavora, oh già se lavora specie se è a casa nonostante cerchi di anestetizzarla con serie tv giochini su varie app, libri, riviste ecc, nonostante non guardi i tg tutta l’energia conflittuale di questi mesi che si respira ti investe come un tram in piena faccia.

Io mi sento quindi di non fare polemiche ma di far riflettere su questo: oltre ad essere così attenti nella ricerca degli errori degli altri , siate attenti ai bisogni degli altri … ai vicini che magari non vedete da un po’ e anche alle loro esigenze. è facile arrabbiarsi additando gli altri ma questa rabbia non farà di certo da scuso al virus …. perché comunque di quello si tratta …..

Quindi dopo alcuni giorni di sclero posso dire grazie a questo compleanno

  • perché c’è stato
  • perchè mi ha fatto sentire vicine le persone in modo diverso
  • perchè mi ha fatto pensare a quanto questo isolamento sociale ci stia anestetizzando
  • perchè mi ha fatto riscoprire aspetti di me che non ricordavo
  • perchè mi ha fatto lavorare ancora sul giudizio
  • perchè spero mi abbia portato in regalo la capacità di lasciar andare.

In ogni caso ieri ho festeggiato lo stesso, ho cucinato mi sono tolta il pigiama, ho fatto le foto di rito e ho aperto i regali che mi hanno lasciato sul pianerottolo. Grazie davvero a tutti per i pensieri di ieri , spero di rimettermi in forma il prima possibile vi lascio augurandovi buona giornata di Ognissanti ricordandovi di star più attenti ad essere presenti piuttosto che ad aver ragione.

Ora però caro virus … immagino che dentro di me si stia piuttosto comodi ma gradirei te ne uscissi. Cordialità.