libri · me · relax

LIBRO4/20

Dopo l’intensità emotiva del libro precedete avevo bisogno di qualcosa di leggero, mi sono rifugiata nei soliti noti… noti a me ovviamente. Ho alcuni autori che leggo come dire per fare decluttering tra i pensieri… a me piace leggere cose impegnative amo studiare ma a volte i miei neuroni richiedono con veemenza un libro semplice e allora che fai? Scegli l’ultimo di Alessia Gazzola…. con la serie di libri da cui hanno tratto l’Allieva (serie TV) onestamente ho sempre soddisfatto queste velleità, lei scrive bene i personaggi sono simpatici ecc ecc allora via iniziamo Questioni di Costanza novo ciclo nuove possibilità!!!!

Ecco anche no libro davvero lentissimo a partire, i personaggi appaiono cloni della serie precedente storia super banale e finale così come dire …. a coito interrotto ma con scarsa voglia di riprovarci insomma.

Per fortuna il libro l’ho preso in prestito in biblioteca e non ci ho investito denaro perchè non ne vale veramente la pena. Dopo questa recensione del tipo Signori e signore abbiamo il vincitore del libro peggiore da quando ho iniziato questa abitudine sul blog; mi sono detta … ma sei un po’ stronzetta magari sei tu che non l’hai capito e sono andata a vedere le temute recensioni dei lettori su Amazon….devo dire che quasi mai supera le 2 stelle e i commenti non sono bellissimi.

Non lo so la questione non è … eh bhe se non ti piace il genere… perchè io non disdegno questo genere non penso di essere Rita Levi Montalcini ho pure letto tutti quelli della Kinsella per dire… ma questo qui sembra proprio scritot in mdoo sforzato ricalcando il primo ciclo di grande successo.

La storia e quella di Costanza giovane medico siciliano che ha una figlia avuta da un amore improvviso che l’ha lasciata e che non ha mai più rivisto e che, anzi, dovrà rintracciare tramite investigatore privato, causa necessità di lavoro si trasferisce a Verona dalla sorella perchè vince un bado di concordo in Paleontologia. Il lavoro le fa schifo, qui parte una storia in parallelo ambientata nel medioevo che si riferisce ai resti ossei che trova con i colleghi. Trova il mitico amato lui conosce la bambina non fa una piega e torna nelle loro vite bla bla bla poi lei vuole andare a Londra poi non ci va poi finisce bon niente comi i jalisse

non leggerò i successivi peccato

Un pensiero riguardo “LIBRO4/20

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...