libri · me

LIBRO 28/19

Presa dall’enfasi del libro precedente ne ho iniziato immediatamente un altro cercando di non perdere tempo su internet in treno; risultato sono riuscita a finire anche questo. Ho scelto un romanzo che dalla quarta di copertina aveva il sapore di quel fil d’amore che guardo quando sono stanca.

queste settimana sono state piene di lavoro mentale ma soprattutto piene di lavoro personale che spero dia i suoi frutti presto. Il libro è corto e assolutamente scorrevole. La storia racconta di due sorelle che nella vita hanno scelto strade diametralmente opposte. Una ha deciso di rimanere in Italia per la famiglia, la seconda ha scelto il lavoro e la carriera a Parigi; ad un certo punto si trovano in un piccolo paesino dell’umbria per volere del testamento ella nonna che aveva una pasticceria quando loro erano bambine e gliela lascia alla sua morte.

la trami si incentra completamente sulla differenza emotiva delle due sorelle e sulle implicazioni delle loro scelte passate sulla vita di entrambe. Il libro si legge in fretta di certo non ti lascia un segno indelebile … mi ha disturbato un pochino il fatto che all’alba del 2020 ancora si scrivano libri in cui la vera problematica delle donne sia scegliere la famiglia o il lavoro … cioè mi pare che scrivere queste cose rafforzi una certa visione moralista di genere.

Comunque un libro carino ma francamente 15 euro non li spenderei per comprarlo. La parte carina è quella in cui emerge la vita della ragazze e il loro rapporto anche nel periodo dell’infanzia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...