libri · me · relax

LIBRI 7/19

Nonostante ogni volta mi riprometta di essere più costante nello scrivere qui sul blog ogni volta mi ritrovo a scusarmi per non averlo fatto. I più attenti di voi potrebbero pensare che sono indietro di una libro …. questa infatti è l’ottava settimana invece no… ho deciso di dedicare la prima settimana di febbraio al libro scelto dal gruppo #leggistoclassico, cui partecipo su FB, perchè avevo paura di non riuscire a finirlo; invece è andato via tranquillamente. Non avevo mai letto nulla di Virgina Woolf e non volevo sottovalutarla. Sono dunque in pari ma di quel libro parlerò, come richiesto dalla fondatrice del gruppo; la prima settimana di marzo.

Questo libro è nuovamente di Paolo Cognetti di cui a inizio gennaio avevo letto “Le otto montagne”. Ho letto abbastanza velocemente “Senza mai arrivare in cima”, l’ho scelto per il titolo decisamente evocativo no? anche un po’ poetico; tende a richiamare in me quello sforzo umano costante dell’essere umano di arrivare a qualcosa senza alla fine arrivarci mai. L’autore non tradisce ; il libro è ben scritto, i paesaggi delle montagne del Tibet e le descrizioni dei personaggi sono veramente meravigliosi; quasi ti sembra di essere lì con lui a camminare attraversando quei luoghi meravigliosi che , bradipi come me mai vedranno. A me il suo stile piace, semplice non banale con un sacco di metafore. Ad un certo punto descrive le bandiere come ciò che rende visibile l’invisibile.. solo grazie al loro svettare possiamo vedere il vento… insomma io amo questo linguaggio un po’ poetico ma semplice e chiaro.

la montagna mi conduceva all’essenziale” ecco forse una delle mie frasi preferite probabilmente perchè risuonano con il mio personale periodo di ricerca e crescita. Che dirvi prendetelo questo libro perché ne vale davvero la pena

Un pensiero riguardo “LIBRI 7/19

  1. Cognetti scrive sicuramente bene. Sinceramente le 8 montagne non mi ha fata impazzire. L’ho letto con piacere, ma senza lasciarmi niente di particolare.
    Nonostante questo, il libro di cui parli tu mi attira molto. Avevo sentito alcune interviste in cui ne parla. Mi incuriosisce la sua scelta.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...