libri · me · relax

auguri

Che tempo da lupi… Volevo scrivere un bel post sulle mie solite ferie di fine ottobre ma sono sostanzialmente saltate… Siamo partiti per Domodossola con l’intenzione di fare il tanto decantato giro sul trenino del foliage ma praticamente Odino e tutti i suoi seguaci si sono scatenati con pioggia, fulmini e grandine… Risultato:una tromba d’aria ha deciso i cavi del trenino e quindi ci hanno chiamato per rimborsarci il tutto… Abbiamo quindi deciso di tornare a casa visto che le previsioni erano davvero terribili. Niente fotografie di simpatici paesaggi quindi al massimo le nostre facce da scemotti.

Così sono riuscita a finire di leggere questo libro di cui tanto avevo letto online….scritto benissimo con un bel pathos ma il genere non è veramente il mio.

Oggi è il mio compleanno e lo passo nel migliore dei modi a casa con la mia amata pioggia che scandisce tempo e pensieri… La compagnia dei miei animali mi riempie il cuore … E lo so che sono solo animali ma li amo così tanto che sono parte integrante del mio cuore e dei miei affetti… Domani giornata in famiglia con un bel pranzo di festeggiamenti.. per adesso ringrazio di ❤️ tutte le persone che mi hanno fatto gli auguri. Il prossimo libro sarà del mio amato Pennac.

Senza categoria

Rientri

Rientro a casa decisamente stanca ma felice, felice di sentirmi al riparo e al sicuro protetta da mio marito e con la possibilità di abbandonarmi ai miei sogni.

Potermi rilassare sul divano con i ferri in mano e il mio amato Otello appiccicato forse è una delle mie più grandi ricchezze troppo spesso data per scontata. Adesso ci do dentro perché questo progetto deve essere finito in fretta in modo da lasciare spazio al prossimo. Domani nanna fino a tardi e poi giornata chiusa nella stanza degli hobby.

creatività · me · relax

Imparare sul web

Ultimamente sto parecchio sul web a leggere cercando da farmi guidare da persone che in realtà non conosco attraverso lande sconosciute e altamente ispiranti. Quando ti trovi un po’ impantanato nella tua palude è inutile dire passerà …si è vero passerà ma la velocità con cui la situazione passa è direttamente proporzionale a quanto ci dai dentro per uscire dalla melma. D’altronde lo dice anche il proverbio “aiutati che il ciel ti aiuta” no? Prego notare l’importante citazione letteraria. Questo per portare l’attenzione sempre sul nostro libero arbitrio e che solo una volta che ci assumiamo la responsabilità delle nostre scelte spingendo sulla leva dell’autostima riusciremo ad essere appagati.

Occorre cercare aiuto in ogni dove cercando di non chiudersi in se stessi; guardandoci sempre i piedi durante il viaggio difficilmente riusciremo a vedere i cartelli stradali non credete? Dicevo all’inizio di questo pippone che in questo periodo seguo profili davvero interessanti su IG che mi stanno davvero facendo riflettere e anche appassionare a mondi lontano dal mio ecco dunque le mie ispirazioni:imparare-a-scrivere-comico-come-si-scrive-una-battuta

  • Rita Bellati  è sempre spunto di bei pensieri e di bellezza che ti incatena allo schermo
  • Carlotta di coachinginfabula mi traghetta sempre in mondi stupendi e in energia mi fa entrare nel mio mondo interiore a cercare con un bravo minatore le pepite che sono in me
  • alessia di alchimiadellaparola lo dice il nik riesce a farmi sognare con l’aacurata ricerca delle parole in ogni sua caption
  • Cecilia Lattari di alchimistacontemporanea mi sta accompagnando in un affascinante viaggio nel mondo dei tarocchi, della natura e anche di me
  • Marta Pavia in arte zuccaviolina torinese esperta di comunicazione tramite IG mi ispira attraverso fotografie mozzafiato e una cura del suo profilo che denota estrema dolcezza e professionalità
  • Giulia di Lepetitrabbit è una mamma e creativa davvero adorabile con lei imparo ogni giorno accostamenti colori differenti e anche che con il duro lavoro i sogni si avverano
  • Clara Battello in arte lepetitpoisrose è un’amante dei gatti e un’illustratrice davvero top.. io adoro il suo mondo fatato, guardare le sue illustrazioni fa sognare e poi ha appena fatto un libro con un sacco di unicorni credo sarà presto mio
  • Simone Villa di riot_clothing_ space è un tipo fortissimo ma soprattutto con le sue mani crea abiti davvero originali e che donano anche alle tonde
  • tte bassine
  • illatofrescodelcuscino l’ho conosciuto per caso ed è un illustratore davvero bravissimo ogni sua opera ti catapulta in un mondo di romantica e cavalleresca dolcezza non mi stanco mai di guardare le sue stories e le immagini che posta
ora non lo so se vi interessi o meno ma a me aiutano un sacco, ovviamente non sono gli unici magari un giorno faccio un post dei profili di materiale creativo… un abbraccio a tutti e buona settimana
Senza categoria

 

e i racconti continuano a fine mese sono stata a Manualmente Torino, sento sempre le peggio cose su questa fiera eppure a me piace sempre , sarà che ci sono affezionata e che ogni volta che ci vado è un po’ come ritornare al mio iniziale amore per la creatività ma anche quest’anno ho fatto acquisti… il pannello sulla sinistra è un’opera d’arte coreana creata in patchwork vedere le sue creazioni ridesta veramente la voglia di creare nel cuore. Per quanto riguarda la foto di destra ecco l’interno della hoppipolla di questo mese .. come sempre ricca di oggetti artigiani ed altamente ispiranti, consiglio a tutti di abbonarsi almeno una volta.

me · relax

NOVITA’

E quindi ho fatto un po’ di acquisti ma non solo di quelli mordi e fuggi anzi ho proprio deciso che da adesso in avanti effettuerò acquisti in modo consapevole in posti che mi ispirano e se possibile da artigiani ecco infatti che ho fatto una super richiesta al negozio di Simone Villa, bravissimo artigiano di Verona che oltre a vestire le smilze pensa anche alle tondette come me scegliendo linee morbide e tessuti moderni e spiritosi.nuovo look

E niente quando ho aperto il pacco mi sono innamorata di tutto il che ha rafforzato il mio pensiero in merito agli acquisti. Di certo passerà un po’ prima che io effettui il prossimo ma ho le idee molto più chiare su cosa mi piace e cosa mi sta been … cioè il mio miglior sorriso.  nuovo look faccia

me · relax

VUOTI

Questo mese di ottobre è iniziato alla grande… ho deciso di portare dei cambiamenti nella mia vita e per farlo ho deciso di creare spazio e accettare che alcune cose in me sono cambiate. Adesso sono 10 anni che vivo in questa casa e molte cose le sento distanti e assolutamente non rappresentative. Le pareti gialle e arancioni mi hanno stancata e in quei colori non sentivo più l’energia che mi ha portato a sceglierli. Ecco quindi il secondo punto … cambiare l’armadio. Ultimamente mi vestivo più sciapa del solito e soprattutto senza rifletterci del tipo ” e vabbè tanto ho la divisa” … ecco questo è un atteggiamento che non aiuta …non tanto per i pipponi dell’autostima ma proprio per stare bene. Pensarci belle attente e curate genera quell’energia che ci trasforma in donne affascinanti anche se non somigliamo ad Angelina Jolie.. e per fortuna dico perché altrimenti ci sarebbero orde di uomini solo per poche donne così e noi saremmo a bocca asciutta a piangerci addosso. Non fraintendetemi gli uomini non centrano nulla in questo cambiamento centra il fatto che ho bisogno di crescere e per far entrare cose nuove nella vita è assolutamente necessario svuotarla di qualcosa. UN po’ come per la memoria … piano piano le nuove informazioni sostituiscono quelle delle elementari e delle media… che dire chi se li ricorda ancora a memoria gli affluenti del Po?tinteggiatura

Ho quindi deciso di cambiare il colore delle pareti sostituendo la palette colori esistente con una palette che varia dal celeste al grigio… e poi per dare un tocco di personalità ci ho messo dei simpatici glitter… chi mi conosce lo sa io e i glitter siamo una cosa sola.

e per fare questo abbiamo scelto una palette colori ispirandomi al blog di Le petit rabbit: adoro il suo stile e i colori li abbiamo presi da Self … e via in una settimana abbiamo quasi rischiato il divorzio ma abbiamo le nuove pareti ed un nuovo ambiente decisamente luminoso e vitale.

Per quanto riguarda l’armadio ho fatto la più grande azione di decluttering della storia di casa mia, il tutto si è zippato in un’anta dell’armadio e mi sono fiondata da Mathilda J. a Pinerolo dove tra ordinatissime relle ho risistemato la parte vuota del mio armadio scegliendo colori che davvero rappresentano il mio modo di essere attuale. E niente ora mi trovo un armadio grigio giallo e viola … lo apro e bam felicità

creatività · me · relax

Botanikart

Ragazzi quanto corrono le giornate,

avrei una quantità di robe da condividere pazzesche di sicuro lo farò e come sempre non in ordine di avvenimento. L’energia dell’autunno mi ha preso in pieno e mi sta spingendo come se mi trovassi sul tappeto volante della fiaba di Aladino… devo solo imparare a guidarla questo benedetto tappeto.  Oggi ho partecipato con i miei fidi scudieri ad una bellissima manifestazione creativa intitolata Botanikart dove c’erano una serie di corsi creativi con tutor meravigliosi. Purtroppo non si può avere il dono dell’ubiquità quindi ho dovuto scegliere e l’attenzione è caduta su:

  • Corso di freschezza e naturalezza dove la bravissima tutor ci ha insegnato a fare le bombe da bagno (avete presente quelle frizzantine…), gli incensi (eh già lo sapete che quelli acquistati spesso contengono resine tossiche?)  e il dentifricio (davvero superlativo). Onestamente ignoravo completamente come si facessero gli incensi e questo mondo mi ha parecchio affascinato … è bellissimo partecipare a questi laboratori per il clima che si crea e anche perchè i profumi che esalano dalle diverse preparazione sono davvero inebrianti.
  • Corso di pittura con il the…. la tutor ci ha spiegato alcuni piccoli segreti per poter liberare la creatività con gli infusi di frutta e the, davvero rilassante interpretare le macchie oppure sfumare contorni di disegni fatti a pennarello

insomma una bellissima domenica, straordinaria anche per la presenza di mio marito che solitamente non prende parte a queste mie mattanze invece questa volta si è proposto proprio lui… roba da non crederci credo di non averlo mai visto con un pennello in mano se non quello per tinteggiare muri in questi 15 anni, a dimostrazione che basta avere pazienza noi botanik