BORO BORO

eh no non sono andata in vacanza in un’isola… lo sapete ormai che io viaggio solo con la fantasia… ultimamente ho fatto un sacco di cose e non sono riuscita a dedicare molto tempo al blog, me ne dispiaccio… ma almeno ho delle cose da raccontarvi a raffica dopo ahaaha.

Alcune settimane fa sono stata ad un corso nel negozio di  Monica a Torre Pellice il mitico negozio della mia maestra di patchwork che piano piano imparerò….  Mi piace troppo partecipare ai suoi corsi perché torno sempre a casa con un sacco di nuove nozioni e perchè oltre a divertirmi un sacco mangiamo come se ci fosse un embargo il giorno  successivo. Mi piace cucire assieme ad altre ragazze perché il clima che si crea è davvero di condivisone e scambio.

Ho imparato questa tecnica che si chiama boro boro,  è molto interessante e aiuta a ispirare a recuperare vestiti che magari si sono un po’ consumati oppure a rimodernarli un pochino dandogli nuova luce ad esempio con i jeans vecchi.

corso boro boro

i lavori che sono stati fatti sono tutti molto particolari … mi sono presa delle stoffe per fare esercizio anche a casa … questa tecnica si accompagna alla sashico che si propone di decorare con il punto filza la stoffa

Annunci

UN PO’ DI COLORE

Come sapete mi piace sempre imparare qualcosa di nuovo in ambito creativo, chissà magari avessi assecondato di più questa mia qualità negli anni delle scelte post scuola media invece di seguire il mio potente pensiero magari sarebbe anche il mio lavoro a volte penso che sarebbe bellissimo anche se beninteso la mia vita mi piace anche così…

Da un anno a questa parte la passione per il ricamo ha lasciato il posto alla maglia e prima ancora all’uncinetto… pino piano ho iniziato ad appassionarmi a filati sempre più pregiati ed elaborati.

A tal proposito sono approdata da mesi al mondo dei filati tinti a mano che sono , lasciatemelo dire davvero divini e anche abbastanza costosi. La mitica Filly ha organizzato con la Merceria Pessiva di Rivoli un interessante corso di tintura dei filati con il bravissimo Elbert Espeleta che è stato un docente bravissimo e ci ha spiegato alcuni segreti della tintura. Per me e Gisella (la mia mitica compagna di avventure) era la prima volta mentre altre ragazze avevano già una certa dimestichezza con la materia …. sono stata felice di aver partecipato al corso perché vedere l’esplosione di colori che ognuna di noi ha prodotto e l’energia nata dal lavoro di tutte ha rafforzato la mia convinzione che la creatività aiuta sul serio le persone a stare meglio. Troppo spesso sottovalutiamo il potere dell’immaginazione e di quanto essa ci aiuti nella vita quotidiana proprio nell’affrontare le diverse esperienze che la vita propone.

Sarebbe bellissimo portare avanti questa esperienza di tintura di filati…. impararne i segreti e che so partire dalla pecora e arrivare al filato ma poi mentre lo dico penso che sono il solito confuso sognatore di quando avevo sei anni … Intanto è bellissimo passare  i fine settimana con persone che hanno in comune la passione per la creatività si entra che non ci si consce e si esce decisamente più felici. E voi partecipate a corsi creativi … volete condividere le date e le tematiche?

OFFERTE KINDLE

Non so voi ma io ho scelto il Kindle come e-reader un po’ anche per pigrizia nell’acquisto degli ebook.. la piattaforma è fornitissima i prezzi sono buoni l’interfaccia è semplicissima da utilizzare anche per chi come me ha un po’ di limitazioni nell’utilizzo della tecnologia… ovviamente questo problema non ce l’ho con  la carta di credito…

porno6_

Comunque ogni mattina Amazon mi offre un libro a meno di un caffè e spesso accetto l’offerta … l’altro giorno mi è comparso questo libricino dal titolo sarcastico … un libro scritto da una blogger… un libro piccolino da leggere in mezz’ora ma che  traccia un simpatico identikit dei fruitori dei social; insomma una lettura piacevole e divertente che lascia spazio a innumerevoli riflessioni su come i bipedi utilizzino i mezzi di comunicazione. se lo volete cliccate qui

Continua il periodo strano …. anzi direi che tra un po’ mi devo cercare un decriptatore