Senza categoria

LIBRAI (taluni)

Breve storia: esco dal lavoro e come sempre Trenitalia mi offre un certo margine di cazzeggio; voglio regalare ad un mio caro amico un libro che è un po’ un pezzo di me e allora decido di recarmi presso una libreria vicino al mio ridente posto di lavoro.

Cammina cammina arrivo alla suddetta nonchè unica libreria  in cui non ero mai entrata… entro apro saluto; il libraio mi fa anche una iniziale buona impressione.. dialogo :

buongiorno

buongiorno

sto cercando “il Club degli incorreggibili ottimisti”

Ah si certo un bel librol’hoancheletto … aspetti che guardo …mmmehèuscitonel 2009 ed è anmche un libro di nicchia .. sa non hannoneppurefatto la versioneeconomicaquindi non vende… eh sa le leggi di mercatoprobailmente non loristamperanno

ah ecco capisco sono fuori tempo in pratica..

eh si mi spiace ce ne sono tre copie in Piemonte forse se è fortunata ne trova una alla Feltrinelli in Piazza CNL

(chi mi conosce sa che la fortuna con me non è solo bendata ha proprio la retinopatia maculare degenerativa) ah foppa la bindella che dire cerchèrò altrove (coem l’amore di Renga) allora buongiorno

mi spaice la saluto….

arrivo a casa apro internet entro nel mio fidato Amazon … oggi ho il libro in mano FINE DI UNA STORIA TRISTE.

 

Ora le librerie scompaiono …chiudono…la gente non ama i libri…. ma siete sicuri voi librai di essre sempre all’altezza dell’acquirente… e io cari miei sono già una babbea livello 5 .. insomma ora mi serve trovare un biglietto meglio non andare da Buffetti che magari mi manda in macelleria. Ma almeno il compleanno è salvo.