Senza categoria

un po’ di acquisti ….

l’altro giorno, sempre durante le ferie sono andata a Torino per andare da mia sorella e sono passata dallo store della Bialetti; non sapevo avessero fatto il caffè aromatizzato. Quando sono entrata mi ha subito catturata …ovviamente bellissima la confezione total balk  con l’aroma in evidenza … io ho scelto la vaniglia ma c’è anche alla nocciola. Devo dire che ero un tantino titubante ma una volta provato wow davvero ottimo , molto melgio dei caffè aromatizzati della nespresso. Ecco la formulazione di questo caffè è solo per moka. Sono perfettamente consapevole che la moka ha perso un po’ di fascino , io stessa in settimana uso le cialde, ma quando sono a casa in ferie o nei fine settimana adoro regalarmi il piacere del “vado a prepararmi il caffè. Un vantaggio della moka è sicuramente la temperatura del caffè il che agevola la lentezza domenicale.

happy day !!!!

un altro super acquisto della settimana passata riguarda il mondo beauty . Io sono abbastanza attenta alla cura personale (non penso certo che gli altri non lo siano) intendendo anche dal punto di vista della consapevolezza degli ingredienti. Devo ringraziare mia sorella per avermi avvicinato al mitico mondo dell’INCI e fatto savi i trucchi per il resto ci faccio veramente attenzione. Non chiedetemi come ma guardando alcune storie su Istagram ho incrociato un’azienda torinese che si chiama Ethical Grace che è i Moncalieri. Loro producono shampoo solido e creme viso completamente naturali vi lascio il link qui. ho cercato i prodotti in un’ erboristeria di Pinerolo dopo averli contatti in privato… sono stati gentilissimi e io mi sono andata a prendere il prodotto… intanto acquistarlo in negozio mi è costato solo 10 cent di differenza e onestamente sono rimasta davvero stregata dalla confezione…. lo shampoo secco è avvolto in una confezione che praticamente è un cubo origami e il tubetto (che poi non è un tubetto ma un dispenser comodissimo) della crema è avvolto in un cartoncino dove è spiegato per filo e per segno tutto quello che vi può interessare in merito a quello che vi spalmerete sul viso …. Io ho scelto la crema per pelli miste … non vi posso spiegare quanto la pelle la assorba avidamente e quanto sia buono il profumo di rosmarino che emana (non è che poi sembrate dei polli arrosto eh..) mi piace davvero tanto. per i capelli ho scelto una formulazione per capelli grassi, usandolo fa schiuma e il profumo è delizioso … unica nota dolente , nonostante ci sia il balsamo è necessario utilizzarne uno successivamente ma posso dire che i capelli restano meravigliosi (io li ho corti ma comunque devo fare la piega phon)

momenti per te
Annunci
me

benvenuto febbraio

il mese di febbraio inizia ad essere, per me un mese pieno d’amore… non per il fatto che c’è San Valentino ( mi conoscete poco se pensate ad una cosa del genere). Giovedì ho festeggiato il mio decimo anniversario di matrimonio, mannaggia come passa il tempo, se riguardo le foto mi fa quasi impressione; mia sorella aveva appena vent’anni e oggi è mamma della bellissima Emma. Alcune delle mie amiche più care sono nate a febbraio e anche la mia mamma quindi insomma questo mese sta riempiendosi di ricorrenze amorevoli.ferro In questi giorni sono nuovamente stanchissima, colpa del ciclo associato ad una nuova carenza di emoglobina e ferro… risultato si ricomincia con le amate compresse e si aspetta il prossimo controllo il tutto associato a vitamina C come non ci fosse un domani per assorbirlo meglio. Devo dire che mi sto seriamente sbizzarrendo nella manualità per riempire la piccola Emma di oggetti che le ricordino il tempo passato assieme. Girovagando su Pinterest si trovano un sacco di simpatiche idee da cui prendere spunto oppure da copiare ma rivisitare. Io cerco sempre di dare un tocco di personalizzazione ai progetti cui mi ispiro in modo da creare qualcosa di nuovo comunque. scarpineEcco quindi che sono nate le simpatiche scarpine… mi sono ispirata ad un progetto che però poi ho dovuto completamente rivedere …come mai direte voi? ma perché spesso i progetti per scarpine baby sono per Piedone L’Africano oppure non lo so ma per farli venire occorre lavorare il mohair… ma pazienza alla fine mi sono inventata uno schemino e le ho fatte… risultato non le saprei mai più rifare poiché, ovviamente, non ho preso un solo appunto…i miei complimenti un futuro da designer ahahha. Per il secondo progetto la storia è andata diversamente …ma contiene sempre un simpatico aneddoto… quando ho scelto come fare il fiocco nascita per Emcarillonma (lo so  non ve l’ho fatto vedere…) ho scelto un coniglietto amigurumi lavorato con una lana acrilica molto spessa il che ha generato un super coniglio… questa cosa era voluta poiché avevo intenzione di inserire nel corpo un carillon (di quelli che si tirano e suonano) morale della favola ho finito il lavoro e me lo sono scordata, anche perché potevo solo inserirlo nella testa date le dimensioni del carrilon ..e quindi nulla è il caso di dire cosa fatta capo ha. Ho quindi cerca un nuovo progetto in cui inserire l’oggetto e la scelta è caduta ancora su un esserino simile ad un coniglie e stavolta ce l’ho fatta … ovviamente sempre un tripudio di fucsia!!!

me

benvenuta

ho aspettato tanto per scrivere questo post perchè l’emozione è fortissima ma ho comunque voglia che restino impresse qui. Ho una foto di noi due sul cellulare che festeggiamo il tuo compleanno nel più strambo dei modi: assieme in ospedale … e fa strano dato che io ci lavoro. Una foto che abbiamo scattato per tranquillizzare mamma che tutto stava andando bene. Una notte passata su una sedia con il buco in mezzo (e non non era una mentos) a guardarti dormire mentre mi facevi il regalo più bello del mondo: la possibilità di diventare zia. Abbiamo scherzato sul fatto che per il primo anno non ti ho fatto il regalo ma ti eri organizzata da sola. Hai compiuto 32 anni e 32 anni fa sei stata il regalo più bello che mamma potesse farmi: una sorella. Sei una sorella meravigliosa probabilmente solo tu non lo sai e hai affrontato tutti i nove mesi e questi ultimi giorni con grande coraggio io non ci sarei riuscita e non lo dico certo per dire… non sai in questi mesi quante volte camminando verso il lavoro ho immaginato il mio incontro con la piccola Emma … solo tu che amo immensamente potevi farmi un regalo così. Vederla è stato meraviglioso, quanta perfezione in un piccolo corpicino quanta energia …. non ero comunque pronta a tanto amore. Goditi questa gioia e i cambiamenti che tutto questo porterà con fiducia e amore family laura

PS poi la torta e i regali te li ho portati …. ahaa

me · relax

le piccole cose …

capita anche a voi di sentirvi stretti nella morsa della routine?  A volte capita di voler prendere decisioni per sentirsi più liberi, padroni della nostra vita ma siamo certi di cercare le risposte nella giusta direzione? a volte ci sentiamo poco amati o poco stimati al lavoro… altre volte ci sembra di fare lavori inutili e il desiderio di buttarci in altre avventure fa capolino nella nostra vita.orchieda A volte ci facciamo però trascinare dalle nostre emozioni e a parlare non siamo noi davvero ma solo una parte di noi magari quella ferita o che trascuriamo di più e che ciclicamente ci bussa per farsi sentire. Ultimamente penso spesso a queste cose perchè un tempo prendevo decisioni molto più rapidamente ma forse in modo meno sensato…. ora con i 40 che bussano scelgo molto più lentamente, a volte mi sembra di non essere più autentica come prima ma forse semplicemente sono cresciuta e analizzo meglio il contesto. Nel mio piccolo in questi momenti di confusione concitata mi piace rifugiarmi nelle mi orchidee che mi stanno dando grandi soddisfazioni e un bel relax.

libri · relax

LIBRI 5/19

mangiatoe per il libro numero 5 non ho scelto un romanzo bensì un manuale… e di che? di psicosintesi forse no no tema dimagrimento. Il libro si intitola “ho mangiato troppo” e l’ho scelto non perché sono un’appassionata di diete (anche perchè nel libro non ce ne sono … sono altresì la classica persona che ha sempre bisogno di qualche dritta per dimagrire poiché affetta dall’eterna sindrome da sfiancamento laterale di tortellino. Il libro è decisamente lungo 313 pagine dove l’approccio dell’autore al problema è decisamente psicologico. Parte dal racconto della sua esperienza ci inserisce una gran quantità di esercizi meditativi e termina spiegando e “promuovendo” il suo metodo.  Onestamente a me è piaciuto molto perchè l’approccio non è morbosamente new age e nello stesso tempo fa riferimenti molto delicati all’animo umano.  Notevoli sono i riferimenti alla consapevolezza che viene esercitata con gli esercizi della mindfulness … insomma per me è un libro consigliato.

Senza categoria

… al dio del meteo

in questo periodo faccio spesso tardi al lavoro, non riesco a capire se il problema è che

  • sto invecchiando
  • non sono organizzata a sufficienza
  • dovrei imparare a dire di no
  • il lavoro è decisamente aumentato

voglio credere che il mio disagio sia la somma di tutte queste cose giusto perché all’incedere della vecchiaia non voglio pensare. il problema di fare tardi è che io ho fame …. ma roba che cadrei direttamente nella macchinetta delle schifezza in stazione. Ultimamente cerco di ovviare sostituendo con un cappuccino da asporto che fa sempre molto USA e quindi glamour. Si capisce il cappuccino senza zucchero…. Io non capisco mia sorella che lei non mangia mai fuori pasto …. cioè dal pranzo alla cena non ha fame perchè mi chiedo ce l’ho tutta io !!!! cappuccino

Sono soddisfatta perchè nei tempi morti in treno questo mese sono riuscita a rispettare la tabella di marcia per la lettura, e anche per la maglia… la sciarpa è quasi pronta , anzi, appena finisco di scrivere cerco di darci dentro mentre guardo Gray’s Anatomy … e ovvio che la guardo, è una serie che seguo da sempre, da quando non c’era la malattia delle serie tv.  Questa settimana mi tocca stare da sola perchè Silvio va a un convegno a Matera … che Zeus e tutte le divinità che governano il meteo me la mandino buona perchè già sono una chiavica con la guida in situazioni standard… se nevica piangerò come i vitelli.

libri

LIBRI 4/19

Eccoci qui finito il quarto libro… a chi è andata la scelta? ad un grande classico che non era transitato dalla mia libreria. Mi sono iscritta al grupp FB  #leggistoclassico dove a sondaggio ha vinto proprio Il grande Gatsby. Onestamente non avevo mai visto neppure il film; l’ho letto quindi senza pregiudizi nè scolastici nè cinematografici (perchè insomma un po’ Leonardo di Caprio potrà anche influenzarmi no?). gatsbyE niente letto tutto sperando di trovare dei personaggi interessanti invece non mi è piaciuto lo so lo so è un grande classico non l’avrò capito… Non è che non l’ho capito, ho fatto poi i dovuti approfondimenti) ma francamente l’ho trovato noioso e i personaggi femminili davvero stucchevoli che dire potevo continuare a vivere senza ahahahaha.  Scherzi a parte non voglio spoilerare nulla perchè nel gruppo si inizierà a discutere del libro lunedì prossimo. Se vi va chiedete l’iscrizione al gruppo… un classi co in più non può certo far male

cucina · me · relax

cose da fare….

questo fine settimana è davvero passato in un lampo…ci siamo svegliati sabato mattina con la bella sorpresa di una spruzzata di neve e le temperature in discesa cosa che ha notevolmente conciliato le attività domiciliari.frumini Avevo il frigo con un bel po’ di cose dentro ancora tipo Yogurt in scadenza e ricotta scaduta il giorno prima ..in più alcuni residui di verdure tipo della verza un po’ brulla e delle carote decisamente morbide ahahah. A questo punto che si fa? ma ovviamente un bel giro su istagram dalle mie beniamine della cucina … in primis sono passata da Benedetta (non credo ci sia bisogno di presentazioni…) ma non  ho trovato nulla che mi serviva se non la mitica ricetta dei biscotti frumini che ovviamente ho fatto così da avere una sana colazione per tutta la settimana (vi lascio il link alla ricetta video basta cliccare qui ) …ma questo non centra nulla con gli avanzi . Le verdure le ho usate per fare un minestrone invernale super ricco utilizzando un preparato di legumi acquistato nel negozio del mio amico Giuseppe a Torino si chiama l’antica spesa e ci trovate un sacco di prodotti da acquistare sfusi, un’atmosfera super accogliente e anche delle caramelline buonissime… quelle colorate di zucchero che mangiavamo da bambini…. vabbè scusate sto divagando. pasticcio di pastaInsomma ho preparato un minestrone tagliando tutto a dadini che io odio la minestra a pezzettoni, se siete di Torino non potete non passare in questo negozio, vi lascio il link alla pag FB qui. Dicevamo …continuando a girovagare sono andata sul blog di Valefatina qui  anche lei è di Torino e cucina piatti bellissimi e buonissimi. Io la adoro perché spiega le cose in modo veramente semplice e ti fa sempre entrare nel suo mondo … un po’ come se ti raccontasse la ricetta nella sua cucina e poi fa delle foto davvero superlative. Non vi metto le ricette ma ho lasciato il link a tutto basta che clicchiate sulle parole in grassetto per andare nei siti di riferimento. Sono andata avanti con la sciarpa triangolare, anzi sono a buon punto credo di riuscire a finirla per la prossima settimana …anche perchè poi avrò altro da fare… non ho ancora messo la foto volevo aspettare di averla finita altrimenti è un continuo WIP questo blog..sembra che non finisco mai nulla ahahah. Dal Blog di Valefatina ho preso la ricetta per il pasticcio di pasta leggero e per il pollo allo yogurt … signori : una prelibatezza. Mentre tricottavo ho inizato una nuova serie tv consigliata da mia sorella… su amazon prime video … tipo “l’uomo nell’alto castello” devo dire che mi ha un tantinello angosciata….sono troppo impressionabile con la filmografia di questo genere mi sa… ho fatto addirittura sogni a tema. pollice cverdeHo anche amorevolmente curato le mie piante.. le orchidee stanno fiorendo rigogliose e anche i fiori all’esterno sono belli in forma sono davvero soddisfatta del risultato. Nel mio cervellino bazzicano sempre mille idee malsane chissà se alcune ve le potrò rivelare…. Adesso vado a letto ad affrontare il libro 5 dell’anno  …. ah già non sapete quel’era il 4…. presto ve lo scrivo . Buona settimana piena di energia a tutti domani c’è l’eclissi di luna piena in Leone.. ne parlano tutti gli esperti speriamo in una bella botta di vita. gatto ruffiano

cucina · me · relax

..dolci pensieri

in questo periodo la mia creatività è sostanzialmente dedicata alla maglia (progetti per me) e alla mia futura nipotina … ad ora non vi faccio vedere nulla ma se continuo così il fiocco sarà spaziale ahahaha. Intanto qui si cucina prendendo spunto dai profili istagram che più mi ispirano per simpatia e semplicità… ad esempio voi conoscete Breakfast&Coffe? io la adoro in primis perché mette sempre delle ricette bellissime e buonissimi; in seconda istanza perché fa delle fotografie al cibo che sono veramente spaziali è davvero bravissima in questo. Un po’ di tempo fa ho provato la sua ricetta del plumcake bianco e nero tramutandolo in muffin bianchi e neri …. ebbene ricetta semplice veloce super figurone con lgi ospiti: faccio spesso questa torta in monoporzioni tipo muffin perchè così li congelo e li scongelo quando ho voglia di una colazione super… averli li ogni mattina sarebbe una tentazione troppo forte non potrei davvero resistere e dato che il mio pannicolo adiposo non ha intenzione di scendere men che meno di abbandonarmi devo trovare delle strategie vincenti  ecco la ricetta muffin bicolor

3 uova intere
165 gr di zucchero
230 gr di farina 00
20 gr di cacao amaro in polvere
70 gr di olio di semi di mais
200 gr di yogurt bianco (potete sostituirlo con latte o acqua)
1 bustina di lievito per dolci

in forno a 180 gradi statico per 30 minuti (fate la prova dello stecchino)

La prossima ricetta che voglio provare sono le madleine rivisitate … ho pure gli stampi grazie alla mia amica Gisella… e voi avete dei foodblogger del cuore? Benedetta a parte ovviamente a cui vi ispirate per le ricette?  sotto con i consigli allora.

libri

LIBRO 3/19

Eccomi qui .. il terzo libro l’ho scelto dalla libreria del mio Kindle in modo decisamente poco romantico: era corto e col titolo aulico. Non so voi come siete organizzati con il vostro e reader ma, mentre con i libri cartacei ho una vaga idea di quanta roba ho in scaffale, con il kindle sono una specie di pozzo senza fondo… vorrei riuscire a non fare acquisti compulsivi quest’anno e finire quello che ho ecco il motivo della scelta…. Insomma sono 179 pagine alla mia velocità di lettura il Kindle mi diceva ci avrei messo 3 ore e mezza … insomma tre giorni di treno con ritardo garantito… Come spesso accade prendo dei libri per un motivo e poi mi dimentico quale esso fosse … questo è uno di quei casi, probabilmente l’ho visto consigliato da qualche influencer letteraria o in qualche programma perché a libro finito mi sono chiesta perché diamine avevo in libreria questo libro?  l’altro motivo è la demenza giovanile ma spero proprio di no. distacco

Questo libro racconta la storia di una donna che vive l’adolescenza in un collegio a Trieste dove vive una profonda amicizia con una ragazza ,Emma , e un ragazzo David di cui si innamora in modo molto biblico. ad un certo punto ruba la chiave dei cancelli e di notte girovaga aldilà del confine verso le zone dei night e li incontra Nicolas … L’autrice racconta in modo davvero leggero sentimenti profondi e descrive in modo razionale e cristallino le fasi di distacco che si possono affrontare nella vita: il distacco dai genitori, dagli amici, da un amore …dalle proprie abitudini. Personaggi bene descritti in un c lima che a tratti mi sembrava irreale quasi troppo gentile. Direte: ma alla fine ti è piaciuto? Si mi è piaciuto anche se per me è un po’ lento rispetto ai libri che amo leggere ma veramente un libro che …. come dire lascia in bocca il sapore delle ciliegie sotto spirito…. a buon intenditor… Un libro che parla d’amore in un modo inusuale e in un contesto misto che attraversa diverse fasi evolutive dei protagonisti. I protagonisti fanno parte della Trieste benestante ecco il nocciolo del collegio in cui si svolge la prima parte dle libro… non voglio svelarvi altro se non un consiglio…. se avete voglia di un po’ di dolcezza leggetelo.