ultimo libro dell’anno …

credo proprio di si … ho appena iniziato una biografia di 450 pagine ritengo improbabile riuscire a finirlo primo del 31… non tanto per il tempo quanto per il mio amorevole rapporto con le biografie… solitamente soporifere.

Non ho avuto ancora il coraggio di fare un punto situazione libri 2018 anche se a naso non sono molto soddisfatta delle mie prestazioni, è pur vero che come sempre non ho inserito i manuali di studio… speravo comunque di fare di più ma pazienza andrà meglio il 2019 ne sono convinta. pennac

Intanto ho finito questo libro di Pennac, tornato alla sua famiglia Malussen ad aggiungere un tassello alla saga che non credo proprio sia terminata…. che bello rituffarsi nella storia della famiglia  … mi è tornata la voglia di rileggerli tutti perché alcune sfumature me le sono dimenticate. Che bello tornare nel suo linguaggio le sue immagini sono meravigliose .. quei personaggi davvero geniali e il suo stile veramente un porto sicuro cui tornare. Il libro racconta  delle avventure dell’ultima generazione dei Malussene improbabile capirne il senso senza aver letto i precedenti mi ha molto divertito ovviamente consigliato come al solito ma non sono certo io a dovervelo dire

Annunci

The winner Is

….. Come promesso oggi ho fatto l’estrazione… Il numero random con cui contare l’ha scelto Silvio e conta che riconta chi ha vinto? La mitica Luisa per gli amici Kiotta …la mia compagna di viaggio con il blog ragazze ago e filo. Sono molto contenta che abbia vinto lei. Così consegna a mano e the con chiacchiere incluse. In questi giorni ero a casa da sola , mi si sono accumulate tantissime cose da fare che io detesto …. Mi rimanderesti ancora da affrontare il ferro da stiro e poi sono pronta per gettarmi nella nuova settimana. Ieri ho fatto dei muffin bicolore buonissimi Ve ne lascio una assaggio visivo al più presto vi scrivo la ricetta che non è mia ma di un’altra ragazza della websfera

Libri finiti

Questo libro mi ha tenuto compagnia in questa settimana. Un libro dolce e gentile anche simpatico che parla di famiglia, amore e anche un po’ di amore per se stessi e ricerca della felicità. La protagonista lavoratrice precaria sopravvive al suo piccolo mondo inseguendo un sogno.

Di Alessia Gazzola ho sempre letto libri da cui hanno tratto la fiction L’allieva e devo dire che il suo modo di scrivere mi mette a mio agio è un po’ come farsi un bel viaggio nella leggerezza insomma e mentre si va al lavoro non ne abbiamo mai abbastanza. Libro breve assolutamente consigliato da inframmezzate a qualche tomo. Sempre grazie al mio mitico Kindle che ormai ha sei anni ma mi da sempre grandi soddisfazioni.

Profumo di regali

Non guardo quasi mai le statistiche del blog . .. non lo scrivo certo per popolarità Oggi ci ho dato un’occhiata e ho potuto vedere che sono arrivata a 3600 visitatori… Ringrazio tutti quelli che passano a leggere le mie parole sorridendo o riflettendo con me. Ho quindi pensato di aprire un contest cioè un concorso a estrazione tra i miei lettori. Ho preparato un ciondolo a uncinetto che può anche trasformarsi in segnalibro… ho reso lo schema free a un blog trovato su pinterest sul sito craftpassion. Come fare ad averlo? Condividete l’immagine del contest sul vostro blog pagina FB oppure anche su Instagram e taggatemi nei commenti in modo che io metta il vostro nome nell’urna delle estrazioni… Ovviamente verrete contattati per l’indirizzo cui spedire.  Scadenza sabato sera alle 24 estrazioni domenica mattina

l’estate di San Martino

oggi è il giorno dell’estate di San Martino la leggenda racconta che un giorno di grande freddo San Martino, durante un suo viaggio, incontra sul cammino un mendicante infreddolito e; mosso a compassione, tagliò a metà il suo mantello per offrirne una parte al povero dopo un po’ incontra un altro povero seminudo che chiede il suo aiuto e lui gli dona l’altra metà del mantello … dopo poco tempo il cielo si schiarì e le temperature divennero di colpo miti …. Il giorno dopo in sogno San Martino vede Gesù vestito con quella metà di mantello che lo ringrazia per averlo vestito. Al risveglio il mantello di San Martino è integro … ecco come nasce questa bellissima leggenda che io ho imparato alle elementari e credo che nei miei quaderni in soffitta ce ne siano alcune bellissime rappresentazioni iconografiche.

Questa leggenda mi è sempre piaciuta soddisfa il mio idealismo personale e mi piace pensare che grazie a queste leggende gli uomini credano che è possibile fare del bene sapendo che l’energia buona che si mette in campo prima o poi torna indietro facendo del bene anche a noi … certo non in rapporto causa effetto … diciamo che magari il bene che esce dalla porta ti torna dalla finestra ..direi che merita comunque la pena.

In questo periodo di chiusura agli altri di dubbio verso gli stranieri questa leggenda può essere ancora un grande insegnamento….. Questa mattina mi sono alzata sperando in quelle temperature miti…. ho trovato fuori dalla finestra un’uggiosa giornata autunnale, mi sono girata verso le mie rose da balcone e ho visto un bellissimo spettacolo della natura …le minuscole gocce di pioggia si sono organizzare diciamo in modo geometrico e simmetrico sulle foglie creando dei preziosi ricami che nessun gioielliere potrebbe mai produrre….ho catturato queste immagini e le condivido perché ne sono stata meravigliosamente colpita….  Cercavo il sole e ho trovato un bellissimo regalo della natura proprio davanti al naso… ai più attenti le deduzioni del caso.

Mio fratello

…. No no non vi siete persi un mio parente …

Questo è il titolo dell’ultimo libro terminato. Complice il fatto che fosse esile l’ho fatto fuori in tre giorni …. Pennac non delude di certo anche se mi aspettavo qualcosa di più struggente. Una bellissima storia … Forse anche un po’ surreale a causa del parallelismo con l’opera di Melville ma a me è piaciuto… Delicato e intenso è stato un bel viaggio in un composto sentimento d’amore.

Passeggiate

L’autunno è quella stagione in cui i colori li puoi attraversare stropicciare annusare e quasi assaporare. Cammini per strada e sei abbracciato dai colori caldi che addobbano come mirabolanti quadri di macchiaioli le nostre semplici strade.

Purtroppo le piogge di questa settimana hanno fatto grandi danni devastando mari e monti… Provo per tutta la popolazione colpita una profonda compassione … Immagino il dolore di dover vedere tutto quello costruito fino ad ora distrutto da madre natura … Quella matrigna di cui parlava il Leopardi…. Guardo tg (su obbligo di mio marito) leggo giornali e poi anche FB … Leggere sui social una specie di gara perché non si è rappresentati sufficientemente dai TG mi fa sorridere… La mia comprensione va davvero a tutti … dagli amici di Portofino a quelli di Rapallo arrivando a quelli di Cadore e Venezia un pensiero valoroso davvero ogni giorno